#Sicilia. Frana viadotto Himera, chiuse parte della A19 e la Provinciale 24. Tutti gli itinerari alternativi.

Autostrada_A20 Messina-Palermo CASDopo la frana di ieri pomeriggio che ha coinvolto tre pilastri e quattro campate dell’autostrada Palermo – Catania in corrispondenza del km 57+600 sul viadotto Himera sono state chiuse parte della A19 e la Strada Provinciale 24.
“Il tratto autostradale -spiegano dalla Protezione Civile regionale- è stato momentaneamente chiuso per precauzione fra gli svincoli di Scillato e  Tremonzelli e il traffico tra le due provincie siciliane è stato dirottato sulla viabilità ordinaria.
Tuttavia, anche la Strada Provinciale 24 al km 1 nei pressi dello svincolo di Scillato è interessata dagli stessi movimenti franosi. Al momento neppure la
viabilità alternativa consente agevolmente gli spostamenti tra Palermo e Catania. Si consiglia di evitare questi tratti viari fino a nuove disposizioni da parte delle autorità interessate”.
Gli itinerari alternativi in direzione Catania. Per il traffico diretto a Catania, uscita obbligatoria a Buonfornello sulla S.S. 113 o A20 Palermo-Messina. Il traffico diretto a Scillato proseguirà sulla A19, in direzione Catania, fino all’uscita obbligatoria presso lo svincolo di Scillato.
In direzione Palermo. Per il traffico fino a 3,5 tonnellate diretto a Palermo, uscita obbligatoria a Tremonzelli, immissione sulla S.S. 120 in direzione Caltavuturo, Cerda fino alla S.S. 113 con ingresso in autostrada dagli svincoli della A19 Buonfornello e Agglomerato Industriale di Termini Imerese. Per il traffico superiore a 3,5 tonnellate diretto a Palermo, inversione di marcia obbligatoria presso lo svincolo di Resuttano.

 

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *