#Ragusa. Omicidio Loris, l’Ordine degli Assistenti sociali offre aiuto

Andrea Loris Stival nella foto distribuita dagli inquirenti durante le ricerche
Andrea nella foto distribuita dagli inquirenti durante le ricerche

L’omicidio del piccolo Loris Stival, ucciso a santa Croce Camerina il 29 scorso, fa da apripista per la prevenzione di tragedie del genere.

“Siamo pronti a fornire sostegno e metodologie utili per una pianificazione di misure e interventi di prevenzione che possano essere realizzati mettendo in rete

le risorse già esistenti sul territorio, ma con opportuna strategia organizzativa”.

E’ la proposta della presidente regionale dell’Ordine degli assistenti sociali Bianca Lo Bianco, in riferimento alla morte di Loris.

L’Ordine regionale intende mettere a disposizione “le proprie metodologie e figure professionali a favore degli alunni della scuola ‘Falcone-Borsellino’ di Santa Croce Camerina travolti da una senza precedenti per cui è impossibile essere preparati.

Ci si trova di fronte a situazioni familiari – aggiunge Bianca Lo Bianco – e tragici eventi per i quali diventa arduo spiegare, senza che la vicenda lasci strascichi psicologici e sociali tra i bambini e le loro famiglie”.


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.