#Sicilia. Presentato in Commissione Sanità un decreto da oltre 300 milioni di euro sui servizi integrati socio-sanitari

Presentato stamane in Commissione Sanità all’ARS il decreto per l’accreditamento dei soggetti che erogano servizi socio-sanitari. Prevista una spesa di oltre 300 milioni di euro l’anno.

“E’ uno strumento essenziale per l’organizzazione di un sistema integrato – ha dichiarato il presidente della Commissione Pippo Digiacomo. L’obiettivo è mettere in piedi una rete di servizi collegati tra loro, destinati in particolare ad alcune fasce più fragili.

Ad esempio, alla disabilità e alla salute mentale oppure a minori, donne, coppie e famiglie, a soggetti con dipendenza patologiche o in fase terminale a causa dell’HIV. Insomma, questo decreto interviene negli ambiti nei quali si intreccia la necessità di un’assistenza sanitaria e di un’assistenza sociale per superare la settorializzazione e migliorare i servizi”.

Presenti in Commissione gli assessori regionali alla Salute Lucia Borsellino e alla Famiglia . “E’ fondamentale che i due assessorati camminino parallelamente -ha aggiunto l’esponente del PD- se si vogliono raggiungere gli obiettivi prefissati. Per l’erogazione di questi servizi sono previsti oltre 300 milioni di euro l’anno. Con questo decreto -ha concluso Digiacomo- la Sicilia si pone all’avanguardia nel terreno dell’integrazione sociosanitaria”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.