Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Scicli. Master su patrimonio storico delle imprese e marketing

banner_heritage_siciliansLa volatilità delle imprese sta moltiplicando il valore dei brand storici. Ma fino a che punto le aziende sono consapevoli delle opportunità e degli strumenti offerti dall’heritage marketing per creare nuovi canali di comunicazione e di vendita? Ne parlerà Giovanni Criscione, storico e giornalista, nell’ambito di una master lecture dal titolo “Alle radici del futuro. Heritage Marketing e valorizzazione del patrimonio storico di un’impresa”. L’evento è in programma per giovedì 6 ottobre alle 18 a Casa Imbastita Relaxbusiness in contrada Imbastita.

Giovanni Criscione
Giovanni Criscione

Dagli anni Novanta a oggi sono cresciute la diffusione e l‘importanza degli anniversari aziendali, dei musei e degli archivi storici delle imprese con raccolte e collezioni d’epoca, dei libri e delle campagne pubblicitarie incentrate sulla storia di un brand. Sempre più spesso, inoltre, la data di fondazione dell’azienda compare nel marchio aziendale. E si assiste anche alla riedizione di prodotti del passato in stile vintage, mentre le multinazionali fanno incetta di marchi storici italiani. Tutto ciò ruota attorno all’heritage marketing (il marketing del patrimonio storico di un’azienda), un fenomeno in ascesa che genera importanti volumi d’affari sia in Italia che all’estero.

Il passato, la storia e la tradizione di un’azienda hanno dimostrato di poter influenzare in maniera positiva i processi e le relazioni sul mercato, offrendo quindi ai consumatori un messaggio di solidità e affidabilità. Il relatore, attraverso l’analisi di casi aziendali e l’esame degli strumenti di heritage marketing, mostrerà come l’eredità storica di un’impresa può divenire un vantaggio competitivo sul mercato. Giovanni Criscione, dottore di ricerca e cultore di storia contemporanea, è autore di numerose pubblicazioni e di apprezzate monografie d’impresa e collabora con l’Osservatorio Monografie d’impresa di Verona. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti, ma poiché i posti sono in numero limitato è necessario prenotarsi al seguente link http://www.casaimbastitacampus.it/59/