#Palermo. Protesta dei lavoratori comunali della COIME

Palazzo Comune Palermo (wikipedia)Un centinaio di lavoratori del Coordinamento interventi manutentivi edili (Coime) del Comune di Palermo hanno presidiato stamattina il Palazzo Municipale.

La manifestazione è stata organizzata dai confederali per protestare contro lo stop in commissione Bilancio alla Camera dell'articolo 17 della Legge di Stabilità. La norma, che non ha passato il vaglio della Commissione la scorsa settimana, prevedeva per il 2015 circa 100 milioni da destinare agli Lsu di Napoli e Palermo.

A rischio ci sono gli stipendi di circa 970 dipendenti che si occupano di attività di manutenzione, custodia e vigilanza per il Comune.

Cgil, Cisl e Uil chiedono il rifinanziamento, perché temono che, senza l'aiuto statale, l'amministrazione non sarebbe in grado di far fronte al costo. Servirebbero, secondo le stime della Fillea Cgil, circa 55 milioni di euro all'anno.

Il problema riguarda il rifinanziamento delle attività svolte dai lavoratori che non sono nella pianta organica del Comune, ma sono stati inseriti anni fa attraverso il decreto legge 24 del 1986, con un contratto di diritto privato a tempo indeterminato e rappresentano il braccio operativo dell'amministrazione.   (foto )

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *