Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Nasconde la droga dietro la lavatrice ma la Polizia lo arresta

Nascondeva 266 grammi di marijuana dietro la lavatrice ma la Polizia ha individuato il nascondiglio e lo ha arrestato in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In manette Giovanni Aloisi, messinese, classe 1988. “La Squadra Mobile -spiegano dalla Questura di Messina- impegnata in servizi mirati al contrasto dello spaccio, grazie a una perquisizione domiciliare nell’appartamento del venticinquenne, ha rinvenuto e sequestrato 266,3 grammi di marijuana.

Il ragazzo nascondeva la canapa indiana suddivisa in tre sacchetti, ben nascosta nella parte posteriore della lavatrice, tra la parete e la scatola di un detersivo.

style="text-align: justify;">Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, la dottoressa Roberta La Speme, il pusher, con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato trasferito nel carcere di Messina Gazzi”.

Sempre per lo stesso reato, detenzione ai fini di spaccio, gli agenti della Squadra Mobile hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria anche un diciottenne incensurato e un ventiduenne con precedenti specifici, entrambi messinesi.

I due sono stati fermati sabato scorso intorno alle 23.30 in via Alessi e sono stati trovati in possesso di alcuni involucri di marijuana nascosti nelle tasche dei pantaloni. I ragazzi hanno fornito versioni contrastanti e poco chiare rispetto allo stupefacente del quale erano in possesso. Ai due sono stati sequestrati rispettivamente 80 e 20  euro, denaro ritenuto provento di spaccio.