Messina, in scena al Teatro Vittorio Emanuele il “Romeo e Giulietta” di Prokofiev

MESSINA. Torna il balletto al Teatro Vittorio Emanuele. In scena il 29 e il 30 dicembre il “Romeo e Giulietta” di Prokofiev, rivisitato in chiave contemporanea dal coreografo Davide Bombana: sul palcoscenico il corpo di ballo del Teatro Massimo di Palermo, a cui si deve l’allestimento. A dirigere l’orchestra del TVE il Maestro Giuseppe Ratti. Lo spettacolo ha vinto il premio Danza&Danza come migliore produzione italiana nel 2015, nel riadattamento drammaturgico di Davide Bombana, direttore del Corpo di Ballo del Teatro Massimo, che ha attualizzato la tragedia shakespeariana sovrapponendola alla storia vera e tristissima dei due giovani fidanzati, Bosko e Admira, lei musulmana, lui serbo, uccisi dai cecchini a Sarajevo nel 1993 durante la guerra dei Balcani. Chiamati da allora i “Romeo e Giulietta di Sarajevo”, i due, mano nella mano, sfidando la morte, tentarono senza riuscirci di fuggire dalla città devastata dal conflitto etnico-confessionale e i loro corpi abbracciati rimasero insepolti per otto lunghissimi giorni in quella striscia di terra di nessuno tra i due

fronti contrapposti, in attesa che il cessate il fuoco ne consentisse il recupero. La coreografia di Bombana prende spunto da questa tragedia contemporanea per far emergere lo smarrimento e l’impotenza verso l’incapacità degli esseri umani di superare l’intolleranza nei confronti della diversità. Intolleranza che prende di volta in volta la forma di faide familiari, di lotte sociali o addirittura di conflitti etnici che nella loro follia travolgono ogni sentimento di umanità.


È possibile utilizzare i voucher già rilasciati per la Stagione 2019/2020 sospesa a causa dell’emergenza Covid 19 e i biglietti e gli abbonamenti degli spettacoli non fruiti. In ottemperanza alle normative Covid 19 per poter accedere in Teatro è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato e indossare la mascherina FFP2.

Biglietteria Vivaticket e botteghino E.A.R. Teatro di Messina.
Orari 9/13 – 16/18:40, domenica e lunedì chiuso Tel. 090-2408836.

Prezzi:
Platea e I Ordine Palchi: Intero € 35,00 – Ridotto € 29,75
I Galleria e II Ordine Palchi: Intero € 25,00 – Ridotto € 21,25
II Galleria: Intero € 10,00 – Ridotto € 8,50

Biglietti ridotti entro il 26° e oltre il 65° anno di età.
I prezzi non includono il diritto di prevendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *