Messina, dopo 5 anni ripresa dei lavori per il parco di Camaro San Paolo

MESSINA. Quel parco urbano non sarà più solo un sogno. “Dopo 5 anni di assoluto immobilismo per lo stop ai lavori del parco urbano Sant’ Antonio di Camaro San Paolo, sembra finalmente esserci la svolta! – dichiarano raggianti il consigliere comunale Libero Gioveni e il consigliere della III Circoscrizione Alessandro Cacciotto che si sono sempre battuti affinché l’opera, che darebbe lustro a un quartiere da sempre emarginato, non si trasformasse in un’incompiuta. I lavori dovrebbero infatti riprendere dopo un collaudo previsto per martedì prossimo, per un’area che attende l’opera dal 20 novembre 2003, data in cui, ricordano i due consiglieri, venne sbaraccata. “Tre giorni fa – spiegano Gioveni e Cacciotto – avevamo inoltrato l’ennesima interrogazione a ARISME e

IACP per conoscere i motivi della mancata ripresa dei lavori, sollecitando ancora una volta l’avvio dell’iter tecnico-amministrativo. Tempestiva è stata la risposta del presidente di ARISME Marcello Scurria, che ci aveva chiarito i motivi dei ritardi: mancanza del verbale di collaudo necessario a stimare la consistenza dei lavori da ultimare e da mandare a gara d’appalto per il completamento dell’opera. Poi, però è arrivata direttamente da Palermo la nota allegata a firma del collaudatore, l’architetto Damiano Spanò, che ci annunciato che martedì prossimo si recherà sul posto per la tanto attesa visita di collaudo! Per noi, questa, sarà una data storica”.

foto 1 Libero Gioveni