Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Pagelle Messina-Fondi. Bene De Vito e Foresta, male Maccarrone

Foto Antonio Maimone
Foto Antonio Maimone

Quinto pareggio consecutivo per il Messina, il terzo tra le mura amiche del San Filippo. La squadra di Lucarelli questa volta non riesce ad andare oltre l’1-1 con il Fondi, una delle piacevoli sorprese di questo campionato di Lega Pro. I peloritani sono riusciti ad andare in vantaggio nonostante l’inferiorità numerica, ma un altro svarione difensivo (non se ne vedevano da qualche partita) ha permesso ai laziali di impattare il match.

Berardi, 6 – Prova a mettere una pezza dopo l’errore di Maccarrone (voto 5) in occasione del gol, ma non può nulla. Albadoro probabilmente segna in fuorigioco, ma tant’è. Il portiere ex Lazio si fa sempre trovare pronto nelle poche occasioni in cui è chiamato in causa in questa partita.

Palumbo, 6 – Altra buona partita: soffre un po’ il ritorno del Fondi dopo il vantaggio del Messina, ma riesce comunque a fornire una prestazione sufficiente. Nel primo tempo, vista la staticità della fase offensiva, tenta un assolo personale, procurando un ottimo calcio di punizione poi malamente sprecato.

Bruno, 6 – E’ costante e non commette mai errori. Con Rea al suo fianco può imparare e migliorarsi ancora di più.

Rea, 5 – Purtroppo non la sua migliore giornata: qualche errore in fase di appoggio nel primo tempo, nella ripresa causa il rigore per un fallo (?) su Calderini dopo una sua leggerezza difensiva. Il rosso è la chiara conseguenza del contatto da ultimo uomo, salterà l’importantissima trasferta di Melfi.

De Vito, 6.5 – Ancora una volta tra i migliori in campo, va vicino al gol nella ripresa, ma Baiocco è bravo a chiudergli la porta in faccia. Lo ripetiamo da qualche settimana: sta tornando ai buoni livelli dello scorso anno, e si dimostra sempre duttile quando c’è bisogno del cambio modulo.

Foto Elena Anna Andronico
Foto Elena Anna Andronico

Ricozzi, 5 – Non bene: in fase di appoggio sbaglia parecchi palloni, probabilmente il minutaggio accumulato a Taranto in Coppa Italia non lo ha aiutato. Ci era piaciuto di più a Catanzaro in occasione del suo esordio stagionale.

Grifoni, 6 di fiducia – In fase calante in questo periodo del campionato dopo le ottime prime uscite. L’infortunio di Agrigento lo costringe al recupero in extremis, e inevitabilmente cala vertiginosamente nella ripresa fino alla sostituzione. Stremato.

Foresta (foto Elena Anna Andronico)
Foresta (foto Elena Anna Andronico)

Foresta, 6.5 – Sempre positivo, è autore dell’assist per il gol di Capua (voto 6.5) nella ripresa. Altra partita di corsa e tenacia.

Milinkovic, 5 – Spaesato, confuso, impalpabile. Il paradosso lo troviamo nel rendimento di inizio stagione, nettamente più positivo con Marra in panchina. Adesso non azzecca più un dribbling e non prende mai la decisione giusta. Deve ritrovarsi, perché resta uno dei più tecnici della categoria.

Pozzebon, 5.5 – Si sbatte per la squadra, specialmente nel secondo tempo con l’inferiorità numerica, ma si mangia un gol incredibile a inizio ripresa non da lui. Giornata no.

Ferri, 5 – Volenteroso, nulla più.

Milinkovic e Pozzebon (foto Elena Anna Andronico)
Milinkovic e Pozzebon (foto Elena Anna Andronico)

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.