Emergenza VRS al Policlinico di Messina: sospesi i ricoveri Pronto Soccorso Pediatrico

carabinieri messina policlinico sicilians
Il Pronto Soccorso del Policlinico

MESSINA. Il Pronto Soccorso Pediatrico del Policlinico intasato dalle richieste di ricovero per bambini con insufficienza respiratoria a causa del VRS, il virus respiratorio sinciziale. Centodiciannove gli accessi di dicembre dall'intera provincia e non solo dalla città solo per casi di bronchiolite, 24 dei quali sono stati ricoverati nel reparto di Pediatria e 11 in quello di Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica, e ancora si aspettano i dati di gennaio, che però non promettono nulla di buono, al punto che i ricoveri sono stati sospesi.

“Si tratta di un momento delicato –commenta Carmelo Romeo, primario del Materno-Infantile- che ha richiesto anche una riorganizzazione delle nostre classiche attività. Al momento abbiamo sospeso i ricoveri programmati per contrastare l'emergenza e mettere a disposizione il maggior numero di posti letto possibile. Di certo in questo momento il supporto dei pediatri di famiglia per noi è, e continua a essere, fondamentale”.

Dal Policlinico raccomandano di rivolgersi al nosocomio di viale Gazzi solo “in situazioni di grande criticità che non possono essere gestite a casa. In termini preventivi, il suggerimento è quello di evitare quanto più possibile di portare i bambini in luoghi chiusi e troppo affollati dove di certo i virus influenzali possono circolare più facilmente”.

La media è di 4 accessi al giorno. Un fenomeno, quello registrato nelle ultime settimane, che ricalca in pieno quanto sta avvenendo in tutta Italia e che coinvolge i principali centri pediatrici del Paese.