#Cronaca. Picchia la madre e la compagna, 30enne violento arrestato a Messina

operazione Palermo Polizia Sicilians 23 5 16
Foto d’archivio

Sono stati gli agenti delle Volanti ad eseguire ieri la misura di custodia cautelare in carcere nei confronti di un trentenne messinese, condotto in carcere con l’accusa di avere picchiato e minacciato la madre e la compagna. Da mesi il violento era diventato l’incubo delle due donne, con reiterate richieste di denaro alla genitrice e continui scatti di rabbia caratterizzati da un’insana gelosia

nei confronti della convivente. Alla volontà di giustificare tale condotta tentando di far ragionare l’uomo, è poi subentrata la paura per una crescente violenza dimostrata in più occasioni. Quando l’uomo ha iniziato a minacciare le due donne e a distruggere mobilia e suppellettili è scattata la richiesta di aiuto alla Polizia. La situazione è ulteriormente degenerata quando il violento, non avendo ricevuto ulteriori somme di denaro ha aggredito la madre fisicamente stringendole le braccia con forza. Al trentenne sono state imputate le accuse di estorsione, lesioni personali e violenza privata.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.