Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Messina, fugge al posto di blocco: va contromano e sperona auto e bus

MESSINA. Stamane, poco dopo le 8.30, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato R. M., 22 anni, di Messina. Il giovane stava percorrendo a bordo di una Smart di proprietà di un familiare il viale Giostra e alla vista di un posto di controllo dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile che gli avevano intimato l’alt ha repentinamente invertito la marcia e percorrendo contromano la via dalla quale proveniva ha tentato di darsi alla fuga, immettendosi successivamente a forte velocità nella galleria che collega il viale Giostra al viale Annunziata, effettuando anche numerosi rischiosi sorpassi. I militari si sono subito posti all’inseguimento della Smart e tenendola sempre sotto controllo l’hanno seguita nella sua lunga corsa attraverso le vie che si snodano alle spalle del viale Annunziata. Il 22enne ha poi attraversato l’arteria stradale e si è immesso prima in via Cappellani, poi in via San Licandro e infine in via Olimpia. Qui la folle corsa è finita perché i carabinieri sono riusciti a bloccarlo, sbarrandogli la strada con le auto e costringendolo a fermarsi tra la vettura di servizio e il marciapiede.

Nel suo tentativo di seminare le gazzelle, il giovane non ha esitato a compiere numerose manovre spericolate, urtando i veicoli che ne rallentavano la marcia e chi proveniva dalla direzione opposta, causando danni a numerose auto e a un bus dell’ATM e provocando, fortunatamente, soli danni alle cose. Nel corso della perquisizione personale R. M. è stato trovato in possesso di una dose di cocaina per la quale è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacente. Dopo le formalità di rito, il 22enne è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Messina, che ha disposto il regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.