Cronaca. Ruba all’Oviesse di Messina, ordine di espulsione per un georgiano

Polizia SiciliansMESSINA. Con l’aiuto di un complice aveva rubato alcuni capi di all’Oviesse di piazza Cairoli, ma è stato bloccato dai poliziotti delle volanti della Questura di Messina intervenuti sul posto. La collaborazione sinergica e l’attività di indagine svolta nell’immediatezza dei fatti dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso e dalla Divisione Anticrimine hanno permesso di identificare l’autore del furto: si tratta di Giorgi Chkhaidze, georgiano di

26 anni, e di predisporre nei suoi confronti il di foglio di via obbligatorio con ordine di rimpatrio nel luogo di residenza e divieto di fare ritorno, per un periodo pari ad un anno, nel territorio del Comune di Messina.

Voluto e sottoscritto dal questore Mario Finocchiaro, con lo stesso atto è stato ingiunto al giovane anche di presentarsi entro 48 ore alla Questura di Reggio Calabria, dove ha la residenza. La misura di prevenzione si è resa necessaria perché Giorgi Chkhaidze ha sulle spalle numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, dovendo quindi, a tutela della sicurezza e della tranquillità della città dello Stretto, prevenire la reiterazione di ulteriori condotte delittuose.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.