Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

19 gennaio 09.16 Parco Urbano Camaro, il CGA sospende la sentenza del TAR. Gioveni: “Riprendere subito i lavori”

Il CGA si pronuncia sul controricorso della ditta “MECOIN” e sospende la sentenza del TAR di Catania che aveva accolto il ricorso della “MOSEDIL”, la ditta giunta seconda nell’appalto per il Parco urbano Camaro S. Antonio.

Dopo la sospensione dei lavori, avviati dopo 7 anni e mezzo dallo sbaraccamento dell’area, decisa dal TAR di Catania in agosto con l’accoglimento del ricorso presentato dalla “MOSEDIL s.r.l.” (la ditta giunta seconda nella gara d’appalto) ai danni dell’impresa concorrente che stava già operando (la “MECOIN s.r.l”), il CGA di Palermo ha accolto la richista di sospensiva di quest’ultima.

Moderata tamente soddisfatto il consigliere UDC della terza Circoscrizione Libero Gioveni. “Perché se è vero che finalmente sul contenzioso legale è stata messa finalmente la parola “fine” -commenta Gioveni- è altrettanto vero che, vista  l’attuale “vacatìo” alla guida dell’IACP (che è la stazione appaltante del progetto), lo stesso Gioveni teme che questa possa rappresentare una difficoltà o una sorta di alibi per ritardare la ripresa dei lavori”. 

L’urgenza

evidenziata dal consigliere nasce, oltre che dal non improbabile rischio dell’aumento del costo dei materiali nel prezziario regionale che potrebbe far lievitare ulteriormente il costo dell’opera e quindi richiedere nuovi finanziamenti, anche dal fatto che in questi ultimi 6 mesi di “fermo lavori”, lo stato del cantiere abbandonato dalla ditta per effetto della sentenza del TAR ha notevolmente peggiorato le condizioni igienico-sanitarie nella zona, con l’immaginabile esasperazione dei residenti che tuttora stanno convivendo con la presenza di grossi ratti e con i grandi “polveroni” di terra sollevati dal forte vento, senza considerare le autentiche “brutture” di un’area che al momento sembra essere stata oggetto di un “bombardamento bellico”. 

Pertanto, alla luce di quanto sopra esposto, il consigliere Gioveni ha inviato una nota urgente al Responsabile dell’Area Tecnica dell’IACP, l’ing. D’Arrigo, per chiedere di avviare con la massima urgenza tutte le procedure tecniche ed amministrative volte alla nuova e definitiva riconsegna dei lavori per la realizzazione del parco urbano di Camaro S. Antonio.