Tribunale Barcellona, furti nei vivai, inflitte condanne pesanti agli imputati

Tribunale BarcellonaMESSINA. Il Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Salvatore Pugliese, ha inflitto condanne pesanti alla banda specializzata in furti ai danni di florovivaistiche del Comprensorio di Furnari e Mazzarrà Sant’Andrea. Il blitz dei carabinieri di Furnari tra i Comuni di Barcellona Pozzo di Gotto, Furnari e Mazzarrà Sant’Andrea nel giugno scorso portò all’arresto di quattro persone, una in carcere e tre agli per associazione a delinquere

finalizzata alla commissione di furti.

I militari dell’Arma con la collaborazione degli imprenditori locali ricostruirono le responsabilità degli indagati, accertando il ruolo di ciascuno all’interno dell’associazione. Sarebbero stati ricostruiti cinque episodi di furti nei vivai, per un bottino di oltre 30mila euro. Una responsabilità accertata anche dinnanzi al giudice, con il quadro accusatorio che ha retto quasi totalmente. M. R., 50 anni, è stato condannato alla pena di anni otto e mesi otto, M. A., 28 anni, a sei anni, P. C, 28 anni, e C. M., 26 anni, a quattro anni. M. R. e M. A. sono stati interdetti in perpetuo dai pubblici uffici, mentre P. C e C. M interdetti dai pubblici uffici invece per cinque anni.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.