#Sicilia. Crisi all’ARS, Germanà minaccia di ritirare le truppe

Nino Germanà, parlamentare

Aria di crisi a Palazzo dei Normanni. “Tolgo il mio sostegno alla maggioranza” minaccia il deputato regionale di Area Popolare Nino Germanà, che insieme ai colleghi del gruppo NCD annuncia che fin dalla seduta in corso, se non saranno fornite garanzie in merito alla risoluzione alle principali vertenze che stanno mettendo in ginocchio i lavoratori siciliani, l’appoggio al Governo verrà meno. “Quel che in primis mi preoccupa è l’esito dell’avviso 8 sulla formazione professionale -prosegue il parlamentare, che su questo tema è intervenuto appena qualche giorno addietro. Protestiamo ma siamo propositivi: abbiamo presentato un DDL del quale sono primo firmatario, che per noi rappresenta la soluzione a questa gravissima ingiustizia che rischia di travolgere fin troppe famiglie”. Il parlamentare conferma il proprio impegno: “Sono assolutamente risoluto e andrò avanti a schiena dritta e senza ammettere indugi. Non si scherza con la delle persone, privando le famiglie di una serenità della quale hanno diritto. Siamo governativi per formazione, non perché ci affezioniamo alle poltrone. Vogliamo incidere positivamente sul percorso riformista, guardando a un miglioramento delle cose. Se il governo muove verso direzioni incondivisibili -conclude Germanà- non possiamo sostenerlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.