Salvata in mare da Domenico Bucolo e figlia tartaruga Caretta Caretta in difficoltà

inbound7353711104351374375MESSINA. Un fine al mare, il suo mare che ama tanto. Era questo che aveva in mente il giovane Domenico Bucolo. L’uomo si trovava in barca con la figlia Ilenia a godersi qualche ora di serenità. Ad un certo punto, nelle vicinanze di l’uomo nota una tartaruga ancora viva con una pinna aggrovigliata in una cordina fad. Bucolo ha preso subito a bordo la Caretta caretta ed ha chiesto l’intervento della Capitaneria

di porto. In quei minuti, papà e figlia si sono adoperati affinché la Caretta caretta stesse nelle migliori condizioni possibili. Recuperata, la tartaruga è stata consegnata alle autorità portuali di Portorosa, che a loro volta l’hanno consegnata all’istituto zooprofilattico di Palermo. Fortunatamente la Caretta caretta è in condizioni stabili, ma se non fosse stato per l’intervento di Bucolo, l’epilogo della sua storia sarebbe stato il peggiore.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.