Palermo, Fidimed diventa Confidi Fintech e punta al raddoppio nel 2022

PALERMO. Un 2021 chiuso con un margine di intermediazione di 5,5 milioni di euro (+97,83%), una prudente politica di accantonamenti al Fondo rischi (+276%), un Total Capital Ratio al 23,7%, un portafoglio di 270 milioni di euro di finanziamenti alle Pmi italiane, un Piano industriale che ha l’ambizione di raddoppiare a 500 milioni, una diversificazione del business puntando anche sull’area della finanza agevolata, la nuova piattaforma digitale di Finance Evolution per un processo di trasformazione in un confidi Fintech: con questi brillanti risultati del bilancio 2021, approvato dall’assemblea dei soci presieduta da Salvo Molè, Fidimed, confidi nazionale 106 vigilato da Bankitalia, affronta il 2022 con l’obiettivo di crescere ulteriormente.
Forte delle sedi di Palermo, Catania, Siracusa, Enna, Novara, Napoli, e, a breve, anche Roma e Milano, Fidimed conta su una rete nazionale di agenti e intermediari, su uno staff giovane, competente e motivato, e sulla partnership con Banca Progetto per il prodotto “Easy Plus” e ora anche per la cessione dei crediti Iva.
“Dopo un 2021 strepitoso, la guerra in Ucraina ha creato tanta incertezza – dichiara Fabio Montesano, A.d. di Fidimed – , però noi continuiamo a essere sempre al fianco delle imprese, tant’è che abbiamo approvato un Piano industriale corposo con cui pensiamo di confermare le dello scorso anno e di fare anche di più, grazie a nuovi prodotti e a nuove aree di business e al sostegno specifico di settori come l’edilizia,

il turismo e l’agricoltura. Perseguiamo così sempre di più lo scopo statutario della società, che è quello di sostenere le imprese nell’accesso al credito”.
Giuseppe Pignatelli, responsabile Divisione Imprese di Banca Progetto, aggiunge: “Banca Progetto anche nel corso del 2021 ha contribuito a dare un notevole sostegno al tessuto produttivo italiano, anche grazie al supporto del Fondo Centrale di Garanzia. Migliaia di aziende che avevano bisogno di liquidità per circolante o investimenti hanno trovato una risposta in Banca Progetto, che ha erogato, durante tutto il 2021, 2,2 miliardi di euro di nuovi finanziamenti. Oltre 200 milioni sono frutto della collaborazione con Fidimed per il prodotto ‘Easy Plus’. Nei primi quattro mesi di quest’anno Banca Progetto ha già raggiunto la quota di ulteriori 900 milioni di erogazioni, proseguendo un trend di crescita sostenuta. Tutto ciò ha effetti sul bilancio di Banca Progetto, che ha chiuso il 2021 con un utile netto di oltre 40 milioni di euro e il primo trimestre di quest’anno con oltre 16 milioni di euro”.
Massimiliano Locci, direttore di Finance Evolution, così descrive la trasformazione di Fidimed in un Confidi Fintech: “La nuova piattaforma è uno strumento per essere più forte dal punto di vista operativo, soprattutto nel campo dei finanziamenti diretti che avvicina Fidimed all’essere banca. Noi che abbiamo esperienza nel settore bancario portiamo il mondo Fintech all’interno di Fidimed, con un importante accordo di lunga durata ricco di idee da sviluppare”.Palermo assemblea fidimed sicilians