Palermo, dalla cera persa alla ceramica raku: al via gli incontri con gli artigiani della Kalsa

PALERMO. Al via oggi “Incontri e racconti di bottega”, nuova fase del progetto “The human library” promossa dall’ per la conservazione delle tradizioni popolari di Palermo in collaborazione con ALAB Liberi Artigiani Artisti. Fino al prossimo venerdì le botteghe artigiane del quartiere Kalsa – Albergheria della rete dell’ALAB apriranno i propri laboratori e attraverso delle dimostrazioni racconteranno di sé e del proprio lavoro, offrendo una testimonianza del ruolo oggi svolto dai mestieri artigiani e come questi siano un ricco e importante patrimonio immateriale da proteggere, valorizzare e tramandare. Per garantire il rispetto delle norme sul distanziamento fisico imposte dall’emergenza COVID-19, ciascun incontro sarà aperto a un numero massimo di 5 partecipanti che potranno iscriversi contattando i referenti dei laboratori. Oggi, dalle 11 alle 15, “Intaglio su legno” a cura di Giacomo Licciardi, ebanista e intagliatore. Dopo una breve introduzione sulla storia dell’intaglio e delle diverse tipologie di legno adatte all’esecuzione, Licciardi mostrerà le diverse fasi dell’arte dell’intaglio su legno dal disegno sino alla finitura. Info e iscrizioni: sede ALAB (via Divisi 39, Palermo). Domani dalle 10,30 alle 12 “Cera persa” a cura di Insimulab, incontro rivolto a chi vuole approfondire le diverse fasi della realizzazione di un gioiello mediante la tecnica orafa della cera persa, propria della tradizione orafa siciliana e in particolar modo palermitana. Dopo un’introduzione teorica sulla lavorazione della cera e sul suo utilizzo in oreficeria, le artigiane Valeria e Simona dimostreranno in modo pratico le tecniche base e illustreranno le successive fasi di produzione mediante campioni precedentemente creati. Info e iscrizioni: Insimulab – Laboratorio ALAB (piazza Aragona 19/20, Palermo) – Simona Giorlando 388/6918296 – simonagiorlando@gmail.com. Sempre domani, dalle 12 alle 13,30 si svolgerà invece  “Ceramica raku” a cura di Craclè, rivolto a tutti gli appassionati di ceramica raku che vogliano

vedere dal vivo come viene lavorata l’argilla al tornio e come nasce la realizzazione di piccoli manufatti quali tazze e ciotole. Durante il laboratorio, gli artigiani Davide e Giulia esporranno la che sta alla base della lavorazione della ceramica mediante la tecnica raku e dimostreranno praticamente come l’argilla stessa può essere lavorata sia al tornio che con la tecnica del modellato. Per info e iscrizioni:  Insimulab – Laboratorio ALAB (piazza Aragona 19/20 , Palermo) – Davide Calafato 329/1819382; davidecalafato@yahoo.it. Venerdì, dalle 16,30 alle 18, sarà la volta di “Blockprinting: stampa a mano su tessuto” a cura di RIZMA, incontro che prevede una breve introduzione sulla stampa a blocchi, strumenti di lavoro, tipologie di tessuti e inchiostri e una dimostrazione della tecnica del blockprinting. Si tratta di una delle tecniche di stampa a rilievo più antiche al mondo, in cui un disegno viene riportato ed inciso su un blocco di legno che rappresenterà la matrice di stampa. A fine dimostrazione i partecipanti avranno la possibilità di sperimentare e stampare su degli scampoli di tessuto utilizzando delle matrici già intagliate. Info e iscrizioni: Insula – Laboratorio ALAB (piazza Sant’Anna, 3, Palermo) – Bruna Cattano 340/4050989. Info e programma generale: www.ilibrisonouomini.ithttps://www.facebook.com/museoantonio.pasqualino/.