#Palermo. Alla scoperta di Villa Cutò a Bagheria con Siciliantica

Domani, venerdì 28 agosto, nell’ambito della manifestazione Un’Estate con SiciliAntica, si svolgerà la di Villa Cutò a Bagheria, la visita guidata. La residenza è sede della Biblioteca comunale e del Museo civico della storia della città.

L’appuntamento è alle 9 e 30, la visita sarà guidata da Maria Giammaresi, presidente della Sede di Bagheria di SiciliAntica.

La Villa Aragona, come molte delle grandi ville di Bagheria, fu realizzata nel Settecento come residenza estiva da Luigi Onofrio Naselli, principe di Aragona.

Nel 1803, la villa cambiò proprietario passando ad Alessandro Filangeri, principe di Cutò, e da allora è chiamata Villa Cutò.

Il Palazzo, a differenza delle altre residenze aristocratiche, utilizza uno scalone interno composto da due rampe. Sul prospetto principale sono poste sul frontone due statue dentro delle nicchie. Gli interni, molto ricchi, presentano opere ad affresco, raffiguranti scene bibliche o mitologiche, attribuite al Guglielmo Borremans.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.