Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Musica. Il trio Atipico Danzarin e Federico Pierro protagonisti del “Non Solo Classica Lentini 2018” a Palazzo Beneventano

CATANIA. Il trio Atipico Danzarin insieme al cantor argentino Federico Pierro  saranno protagonisti del quinto appuntamento della stagione concertistica Non solo classica Lentini 2018, in programma il 24 Agosto alle 21 al Palazzo Beneventano. Il gruppo nasce nel 2014 con l’intento di coltivare la grande tradizione musicale delle orchestre tipiche del tango argentino e il suo vasto repertorio. Anibal Troilo, in paricolare, ne è il nume ispiratore nel centenario della sua nascita. Nella formazione dell’ensemble Atipico gli strumenti tipici della tradizione del tango (chitarra, violino e contrabbasso) si uniscono alla sonorità atipica del fagotto (strumento tipico della tradizione musicale classica) dando luogo a sonorità e un groove unico, allo stesso tempo antico e moderno, godibile all’ascolto.

Il quartetto Danzarin è formato da quattro giovani musicisti di provenienza classica (qualcuno di loro è anche un appassionato milonguero) e, a due anni dalla sua formazione, vanta già numerose esperienze in varie milonghe, eventi e festivals, riscuotendo sempre un successo enstusiasta nel pubblico danzante e non solo.

Il rodato programma musicale che il quartetto propone si sviluppa in tandas e cortine analogamente alla consuetudine della musicalizzazione delle serate di tango, proponendo tanghi, vals, milonghe con tandas vivaci caratterizzate ognuna da una coerenza stilistica di arrangiamento, alternando brani complessi a brani semplici capaci di tenere sempre alta l’energia e l’empatia col pubblico danzante.

Per il cartellone di Non Solo Classica di Lentini si esibiranno in trio Antonino Cicero – Fagotto, Alessandro Blanco – Chitarra, Giovanni Alibrandi – Violino accompagnando la splendida voce del cantante argentino Federico Pierro ideatore del progetto La voce dello sradicamento. Il filo conduttore di questo album è costituito dai sentimenti, dai ricordi provocati dallo sradicamento. L’immigrato è -in parole del cantante- “l’unico che può parlare di questo”.

Da qui il nome del progetto. La rassegna, diretta dal maestro Antonino Cicero, vicepresidente della cooperativa Sinfonietta Messina, è prodotta dall’associazione culturale ARB presieduta da Davide Liotta e nasce da una convenzione con il Comune di Lentini. È organizzata dalla sezione locale di Italia Nostra con il team B.l.&f. dal progetto Badia Lost & Found