Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Meteo in Sicilia. Inizio settimana con il maltempo. Il 17 e il 18 le giornate più piovose

Seppur in presenza di un’apparente situazione anticiclonica, l’alta pressione in questione non è stata capace di garantire stabilità perché le nubi hanno ricoperto i cieli della Sicilia con sporadiche precipitazioni, più diffuse tra area ionica e catanese.

Proprio l’alta pressione uscirà di scena in questo inizio settimana per lasciare il posto a una insidiosa perturbazione mediterranea destinata a sprofondare sul nord Africa.

Già da oggi, lunedì 16 febbraio, le nubi aumenteranno gradualmente a partire dal settore occidentale e verso sera anche lungo quello orientale con le prime precipitazioni.

Ma le giornate più piovose e potenzialmente candidate per maltempo localmente moderato saranno domani e mercoledì, il 17 e il 18 febbraio.

La vicinanza del riccio ciclonico sarà capace di distribuire piogge localmente copiose e intense sul settore orientale, catanese e area etnea in primis, e Ragusano e Siracusano: località queste che potrebbero vedere anche manifestazioni temporalesche.

Meteo Mare con nuvole

Altra neve cadrà abbondante sull’Etna oltre i 1.600-1.700 metri di quota, per la gioia degli operatori sciistici. Attenzione quindi in concomitanza dei fenomeni temporaleschi in risalita dallo Ionio, che risulterà anche molto mosso-localmente agitato al largo per i venti di levante e scirocco. La mappa GFS a corredo identifica proprio la probabile distribuzione delle piogge sulla Sicilia orientale e sud orientale .

Le aree che non sono state citate vedranno piogge deboli o moderate ma con cumulate sotto la soglia d’attenzione. Per tali motivi, non escludiamo che possa essere emanata un’allerta meteo tra martedì e mercoledì in molti comuni che si affacciano sulla Sicilia orientale ed area etnea. Più riparate appaiono le aree vulnerate del messinese ma anche qui scatterà il presidio territoriale. Netto e graduale miglioramento da Giovedì grazie a correnti di grecale più secche e fredde.