Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Vanessa’s Room: Giuditta R. in mostra al Palacultura

giudittaVenerdì 30 settembre, al Palacultura, con l’esposizione dei lavori di Giuditta R. “Vanessa’s Room”, proseguono gli eventi de Le Scalinate dell’Arte, progetto pluriennale col Comune di Messina  capofila e la società Team Project come partner, finanziato nell’ambito del Po Fesr Sicilia 2007-2013.
Con Giovanni Lucentini (Team Project) responsabile del progetto e Mosé Previti curatore, l’allestimento di Francesca Cannavò e l’organizzazione logistica di Giuseppe Motta, la mostra riflette tutti gli obiettivi che caratterizzano il progetto delle “Scalinate”: far conoscere a Messina i suoi “figli” che altrove si fanno valere mentre qui restano quasi sconosciuti e iniziare un dialogo tra l’opinione pubblica cittadina e gli artisti contemporanei di origine messinese.
giudittar2
“Coscienza e conoscenza di sé” la chiama, non a caso, Giuditta, che di “Vanessa” e delle farfalle in genere dice: “Rappresentano, con la loro esistenza breve
e perfetta, il punto d’incontro tra il tempo e l’eternità”.
Sino al 23 ottobre, al Palacultura, con ingresso gratuito, saranno esposti sessanta disegni e una video installazione: è la presentazione ufficiale di Giuditta R. alla sua città, Messina. Poco più che trentenne, l’artista, complice un corso di studi in Danimarca, ha percorso il suo personale cammino di ricerca lontano dallo Stretto.
Tuttavia, con una serie significativa di personali in tutta Europa e nelle principali città italiane, ha scelto Messina per crearvi (nella frazione di Gesso) una residenza artistica “senza confini”, in cui la creatività possa svilupparsi tra un’arte e l’altra e soprattutto nella incursione di un’arte nell’altra. Segno caratteristico dei suoi quadri a matita è il dettaglio rivelatore, un lampo di colore fatto d’altra materia, quella dei sogni si direbbe, e, come una sua poesia racconta, “gioielli luminosi” e “amuleti” che “risplendono nell’oscurità”. Oggi l’artista vive a Berlino e il suo ritorno alla città natale ha il nome di una farfalla, una delle poche specie di farfalle avvistate nel nord Europa prima dell’arrivo dell’inverno. “Vanessa’s Room” è infatti il titolo della personale.