Messina, tutto pronto per i lavori dell’AMAM: la città si prepara a un week-end di passione

FRana acquedotto AMAM 27 4 2016 SiciliansMESSINA. Un week-end nero quello che aspetta i messinesi della zona centro-nord della città: venerdì prossimo partiranno i lavori per riparare un tratto della condotta AMAM per prevenire guasti improvvisi che sarebbero più difficili da gestire. Non solo il black friday per gli acquisti su internet, quindi, ma un vero e proprio venerdì nero quello che aspetta i messinesi il 25 novembre, quando inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria della rete idrica. Venerdì nero al quale seguiranno anche un sabato e una domenica neri.

Dall’AMAM giurano e promettono che non sarà come nel 2015, quando la città agonizzò senz’acqua per oltre 20 giorni per un guasto alla condotta a Calatabiano, mentre l’allora sindaco Accorinti dopo una settimana andava sulle tv nazionali a dire che era tutto a posto. “Questo –spiegano dall’azienda-  è un intervento programmato, necessario e indifferibile proprio per scongiurare eventuali guasti improvvisi che potrebbero avere conseguenze più gravi”.

Se il cronoprogramma non subirà variazioni, i lavori inizieranno venerdì 25 alle 13 e si dovrebbero concludere domenica alle 20, poi serviranno altre 24 ore per tornare a regime e disagi potrebbero verificarsi anche lunedì 28 nelle zone più alte della città.

La decisione di avviare questi interventi è scaturita dopo una serie di controlli a 360° sulla rete idrica cittadina, durante i quali i tecnici dell’AMAM hanno rilevato problemi nella condotta che collega il serbatoio di Montesanto con quello di Tremonti, che è la linea che rifornisce gran parte del centro-nord della città. Si sostituiranno 70 metri di condotta e le conseguenze dei

lavori potrebbero riguardare 100.000 messinesi.

Un guasto improvviso sarebbe davvero problematico da gestire vista la gran quantità di messinesi che risiede in quest’area e si è preferito un disagio annunciato invece di uno inaspettato.

Numerose le aree interessate dall’interruzione dell’erogazione idrica. Non solo la contrada San Corrao e la parte alta di Gravitelli e della via Torrente Trapani dal centro sportivo Cappuccini verso il lato monte, ma anche via Puntale Arena, via Adda, via Carrai, via Varatia, via Trebbia, via Grattoni e via 108.

E ancora: contrada Scoppo e contrada Caprera, viale Regina Elena verso la zona monte e oltre, comprese Badiazza, San Jachiddu, Tremonti, contrada San Michele e Reginella, San Licandro.

Rubinetti asciutti anche nella zona del torrente Annunziata, comprese contrada Citola, Annunziata Alta e Campo Italia, oltre all’intera zona nord dal viale Annunziata fino a Mortelle. Lo stacco riguarda anche le aree collinari di Marotta, Papardo, Castanea, le quattro Masse, Curcuraci, Faro Superiore (dalla via Torrente Papardo verso Sant’Agata), Ganzirri e Torre Faro

Nessun problema a Sperone, Salice, Faro Superiore nella zona dalla via Torrente Papardo fino a Tono e nella fascia litoranea a Paradiso, Pace e Sant’Agata. Negli ultimi due potrebbero però verificarsi dei disservizi, così come a Camaro Superiore in contrada Ummo, in via Annibale, nel complesso Mito e in contrada Luce e a Camaro San Luigi. Ovviamente, l’invito a tutti i residenti nelle zone interessate dai lavori è quello di verificare la funzionalità di serbatoi, cisterne condominiali e pozzi d’acqua e di limitare il consumo di acqua potabile al minimo indispensabile, visto che i disagi potrebbero durare fino a 72 ore.

Eventuali problemi o emergenze potranno essere segnalati allo 090.22866 o allo 090.3687722 o sulla pagina facebook dell’ufficio stampa dell’AMAM.


Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.