Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

GI Confindustria, a cena con amore

Simona Caratozzolo, presidente GI Confindustria Messina

La prima edizione deve ancora concludersi e già sta lavorando alla seconda, anche se la lista degli invitati è ancora top secret. “Giovani imprenditori cucinano per…” è l’ultima iniziativa organizzata dal Gruppo GI di Confindustria Messina, presieduto da Simona Caratozzolo. “Tutto è nato per caso -racconta- quando discutevamo su come relazionarci in maniera informale con chi guida le istituzioni più importanti della città. Un’idea tira l’altra e così sono nate queste serate. Cucinare per gli altri è un atto d’amore e condividere insieme un pasto consente uno scambio di idee magari difficile da ottenere altrove, in ambienti più formali. Siamo partiti dall’idea di una tavola rotonda e tutto il resto è venuto fuori ragionando insieme durante i consigli direttivi del Gruppo”.

Vi siete già incontrati con il sindaco Buzzanca e con il prefetto Alecci, cosa è emerso durante queste conversazioni? “L’incontro con il sindaco ci ha consentito di evidenziare le criticità della città, i punti di forza (pochi purtroppo) e le esigenze di chi fa impresa. Abbiamo avuto la sua massima disponibilità a sostenere i nostri progetti futuri, anche se “in cambio” ci ha chiesto una maggiore partecipazione alle attività concertative dell’amministrazione. Diverso ovviamente il discorso con il prefetto, che ci ha confermato la sua grande attenzione verso i problemi del mondo dell’impresa, anche se il suo ruolo è quello della

mediazione”.

Le prossime due cene saranno con il presidente della Provincia Ricevuto e con l’attore e regista Ninni Bruschetta. “Sì, con Ricevuto ci soffermeremo sulla necessità di garantire un sostegno reale alle imprese dell’intero territorio provinciale, con Bruschetta si parlerà ovviamente di arte e cultura, perché dove ci sono queste due componenti c’è anche sviluppo”.

L'interno del ristorante SoloSofia

L’elenco degli incontri della seconda edizione è ancora segreto. “Ci stiamo ancora lavorando e preferisco aspettare prima di renderlo pubblico. Vista l’attenzione ottenuta con questi primi incontri siamo decisi ad andare avanti, perché per risollevare questa città e la sua economia c’è bisogno del contributo di tutti, nessuno escluso. Credo che il successo riscontrato sia dovuto soprattutto all’atmosfera rilassata e al fatto che ci si confronta senza preconcetti. In ogni caso dobbiamo un grande ringraziamento ai nostri sponsores (Gazzetta del Sud, il ristorante SoloSofia che ci ospita, Cantieri Marinello, Esperia srl, Vini Cottanera, Miscela d’Oro, Myleco srl, Sicilferro, Fico e Chirico Via dei Mille) senza i quali non avremmo potuto realizzare questo progetto”.

Quando il ciclo di cene si concluderà è prevista anche una serata durante la quale i Giovani Imprenditori di Confindustria Messina cucineranno per gli indigenti di una delle mense cittadine. Nel frattempo, sono già al lavoro per organizzare con i GI di Catania una Festa d’Estate che si terrà il 2 luglio a Taormina ed alla quale parteciperanno imprenditori under 40 provenienti da tutta la Sicilia.