Emergenza coronavirus, in 300 parrocchie il vaccino agli anziani di Sicilia

SICILIA. Sono 300 le parrocchie siciliane, distribuite su 135 centri vaccinali, in cui domani sarà possibile somministrare il vaccino anti Covid. Si tratta di 5.867 cittadini, appartenenti alla fascia dai 69 ai 79 anni, che si sono prenotati rispondendo alla iniziativa prevista dal protocollo d’intesa siglato tra il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e la Conferenza Episcopale Siciliana e che prevede l’utilizzo dei locali delle parrocchie siciliane come punto vaccinale di popolazione. Lo scopo è quello di accelerare la campagna di immunizzazione coinvolgendo anche strutture non convenzionali per raggiungere più facilmente le fasce di popolazione anziana. “La giornata
di vaccinazione straordinaria presso le parrocchie, nata grazie alla disponibilità della Cesi, che ringrazio – afferma Musumeci- ha per noi enorme significato etico, oltre che pratico.
Sin da quando il governo nazionale ha reso disponibili le prime dosi di vaccino per i siciliani, ogni nostro sforzo è stato rivolto a far sì che la campagna vaccinale potesse coinvolgere il maggior numero di persone. L’iniziativa di domani – aggiunge – che ci vede unici in Italia raggiungere direttamente i cittadini nelle parrocchie alla vigilia della Pasqua, è l’ennesima tappa di un percorso che, se l’approvvigionamento proseguirà con regolarità, deve portare alla vaccinazione della popolazione dell’Isola nel più breve tempo possibile”.  I punti vaccinali presso le parrocchie saranno operativi ininterrottamente dalle 8 alle 18.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *