Dissesto idrogeologico Castell’Umberto, aggiudicata la gara per contrada Sfaranda

MESSINA. Dopo 10 anni di attesa il consolidamento e la messa in sicurezza di contrada Sfaranda a Castell’Umberto  stanno per concretizzarsi. Espletata la gara che vede la CMC srl di Mussomeli al primo posto tra i partecipanti con un ribasso del 27,59 per cento, su un importo di due milioni e duecentomila euro. L’intervento restituirà la piena e sicura fruibilità dei luoghi in una frazione che ha una classificazione R4 (di rischio molto elevato) e che dista poco più di due chilometri dal centro del paese. La frana del 2010 che colpì l’abitato, causando ingenti a diverse abitazioni, alla di Maria Santissima dell’Annunziata e alla scuola elementare, su una superficie di oltre dodici ettari di estensione e che produsse lo scivolamento a valle di buona parte dei terrapieni, è solo un

ricordo. I lavori elimineranno i pericoli per l’incolumità pubblica e per le infrastrutture presenti. Tra le soluzioni tecniche previste, la realizzazione di trincee drenanti, tubazioni per lo scarico degli impluvi e delle acque superficiali e nuove condotte fognarie nelle strade dove saranno collocate le paratie.