Corsi regionali, la Cassazione conferma alcuni capi d’imputazione per Genovese e per il resto rinvia a Reggio Calabria

ROMA. Parziale conferma della Corte di Cassazione di alcuni capi d’imputazione per l’ex parlamentare PD Francantonio Genovese, coinvolto in un’inchiesta sui corsi regionali, che dovrà scontare una condanna a 6 anni e 8 mesi. Come riporta Stampa Libera, per altri reati gli ermellini hanno deciso per l’annullamento con rinvio. Fatto questo, che comporterà un nuovo processo, ma questa volta a Reggio Calabria e non più a Messina per quanto concerne l’ipotesi di riciclaggio. Allineandosi alle richiesta della Procura, il Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione aveva chiesto alcune assoluzioni parziali e delle prescrizioni e rigettato buona parte dei ricorsi degli avvocati difensori. “È una di quelle notizie che, chi crede nel proprio lavoro e nella giustizia che presto o tardi trionfa sempre, non vorrebbe mai sentire -commenta l’avvocato Nino Favazzo, difensore di Genovese. È una decisione che porterà il mio assistito a tornare a trascorrere almeno diversi mesi in carcere prima di poter chiedere di accedere a una misura alternativa. Alla domanda, scontata, su cosa

ne penso, dico che è un epilogo inaccettabile quello che vede Francantonio Genovese condannato a una pena severissima per un delitto che non ha certamente commesso: il tentativo di estorsione ai danni di Ludovico Albert. Sì, perché il processo alla formazione, per il principale dei suoi protagonisti, si è ridotto ad una condanna per un reato odioso ma insussistente, nonostante le due pronunce di merito, oggi confermate, abbiano ritenuto il contrario. Per il resto, non mi meraviglia la dichiarazione a tappeto di inammissibilità dei ricorsi, perché quasi tutti i reati per cui vi è stata condanna, anche il tentativo di estorsione, in caso di loro ammissibilità, avrebbero dovuto essere dichiarati prescritti, così come è avvenuto per il ricorso di Franco Rinaldi. In questo caso, infatti, l’accoglimento del motivo ha comportato l’annullamento senza rinvio per il delitto dì associazione per delinquere per cui vi era stata condanna in secondo grado”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23.45

 

Francantonio Genovese

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *