#Catania. Violenza domestica su donne e minori, tre casi in poche ore

Violenze minoriIn poche ore i di Catania hanno messo agli arresti tre uomini per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Diverse le età, le orini etniche,  i ceti sociali e i contesti familiari. Ma l’idea che la donna sia una proprietà accomuna la violenza di tutti gli arrestati.

Nel primo caso una 19enne di origine rumene da un’abitazione di Grammichele ha chiamato i  che, intervenuti immediatamente, hanno dovuto bloccare ed arrestare il padre 41enne.  Per l’ennesima volta, come raccontato dalle vittime, aveva picchiato con inaudita violenza la figlia e la madre, di 42 anni, 

dopo essersi ubriacato. Le donne soccorse dal locale presidio sanitario sono  state riscontrate  affette da lesioni di varia natura guaribili in una decina di giorni. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone.

Nel secondo caso i  di Trecastagni hanno posto ai domiciliari un 49enne, catanese. L’uomo negli anni di convivenza con la ex moglie  e il loro figlio minore, si è reso responsabile di numerosi episodi di violenza domestica. Le vittime più volte, a causa delle percosse, si sono rivolti alle cure dei sanitari.

Nel terzo episodio una giovane donna di 27anni è stata minacciata di morte dal convivente 49enne di Zafferana Etnea. I Carabinieri, avvertiti dalla madre della vittima, sono riusciti a bloccare l’uomo, che è stato arrestato e trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del giudizio per direttissima, dovendo rispondere di maltrattamenti in famiglia.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.