Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Studenti fuori corso, i metodi per arginare il fenomeno

 

Catania Università lo studente strategicoOggi, nell’Aula Magna di Palazzo delle Scienze si è concluso il ciclo di seminari Lo studente strategico.

Durante gli incontri si è discusso di come arginare il fenomeno degli studenti fuori corso. La ricetta semplice è quella di lavorare su motivazioni e capacità e soprattutto di seguire un metodo di studio efficace che è la chiave per ottenere il massimo dal percorso universitario e per laurearsi nei tempi previsti.

Gli incontri sono stati promossi su iniziativa del presidente del corso laurea in Economia aziendale Rosario Faraci per i corsi triennali del dipartimento di Economia e Impresa dell’Università degli Studi di Catania.

“Con questi percorsi extracurriculari – ha affermato la coordinatrice didattica dei seminari Veronica Benzo – mettiamo a disposizione dei ragazzi gli strumenti utili per ottimizzare le risorse intellettuali al fine di stare al passo con il piano di studi. Anche le aziende richiedono queste competenze trasversali lo studente di oggi sarà il lavoratore strategico di domani”.

Le mappe mentali costituiscono il punto di partenza per organizzare l’apprendimento strutturato, poiché consentono di riassumere graficamente centinaia di pagine e mantenere la visione d’insieme della disciplina che si sta studiando. Argomento che è stato affrontato dal docente di marketing Marco Galvagno e da Mauro Cantoia, responsabile per la Sicilia di Your Trainers Group, realtà che si occupa a livello internazionale di formazione specializzata nel coaching e training professionale, grazie all’ideazione di un metodo innovativo sulle strategie d’apprendimento.

«Siamo molto soddisfatti – ha concluso Faraci – perché iniziamo a raccogliere i primi risultati di un lavoro sperimentale avviato tre anni fa. Gli studenti sono sempre più consapevoli del fatto che per ottenere buoni livelli di performance, bisogna contemporaneamente lavorare su motivazioni e capacità. Lo sviluppo di queste ultime non è solo legato ai saperi teorici e alle loro applicazioni tecniche, ma alla maturazione di competenze trasversali spendibili in più contesti lavorativi. Per tali motivi, investire su stessi è fondamentale e avere un metodo per affrontare i problemi della vita lo è ancor di più”.

Lo studente strategico è anche il titolo del libro dello psicologo romano Alessandro Bartoletti che è stato tra i relatori al seminario. Gli altri testi specialistici a cui ha fatto riferimento Mauro Cantoia nel corso della sua relazione sono stati: Genio in 21 giorni, Fenomeno in 21 giorni e Inglese in 21 giorni, scritti tutti e tre da Luca Lorenzoni, Massimo De Donno e Giacomo Navone.

Durante l’incontro di chiusura del ciclo, che ha visto inoltre la relazione del consigliere Eures Massimo Floridia sul tema delle competenze trasversali in chiave europea, i numerosi studenti presenti hanno assistito a dimostrazioni pratiche di tecnica di lettura e memorizzazione veloce, capacità che tutti sono in grado di sviluppare grazie a una formazione specifica.