#Catania. Scippano due turiste, arrestati dopo un funambolico inseguimento

pattuglia-operazione-mobile

Ieri pomeriggio, due turiste toscane, a bordo di un’auto a noleggio, mentre erano incolonnate in via Zia Lisa sono state rapinate da un uomo, che è fuggito a bordo di uno scooter con un complice. Ma una pattuglia di Condor della Squadra Mobile li intercetta e dopo un funambolico inseguimento arresta i due rapinatori. Finiscono in manette Rosario D’Alessandro di 22 anni e Ottavio Roberto Questorino di 27. Dovranno rispondere del reato di rapina.

controlli_squadra_mobileLe due toscane hanno riferito che D’Alessandro aveva aperto repentinamente lo sportello lato passeggero e si era avventato sulla borsa che una delle due turiste teneva a tracolla.

“La donna – spiegano dalla Questura di Catania – ha opposto una strenua resistenza e l’uomo, con la forza, aveva tirato la borsa, trascinando la donna per terra, riuscendo nel suo intento per la rottura della cinghia in cuoio. Il malvivente, impossessatosi della borsa, era riuscito pure a prelevare anche quella della conducente, posta sul sedile posteriore dell’auto, allontanandosi velocemente a bordo di uno scooter dove lo attendeva Questorino“.

Intanto, un equipaggio dei Condor ha notato i due , con una borsa da donna di colore nero, mentre correvano in direzione di via Vittorio Emanuele. “Immediatamente i poliziotti, avendo subito intuito che i

due, pregiudicati per reati contro il patrimonio e ben conosciuti negli uffici della Squadra Mobile, potessero avere commesso uno scippo si sono messi sulle loro tracce, senza mai perderli di vista” – spiegano dalla Questura. Appena imboccata la via Vittorio Emanuele, i due si si sono immessi in via Bettola, dove sono entrati in un edificio abbandonato. Gli agenti li hanno seguiti e Questorino è stato subito bloccato mentre tentava di nascondere la borsa, mentre D’Alessandro ha tentato la fuga attraverso una terrazza.

operazione_squadra_mobile“Durante la fuga sui tetti, sia il malvivente che l’agente – aggiungono dalla Questura -a causa delle tegole rese viscide dalla pioggia, rischiavano più volte di cadere ma, alla fine, anche il secondo rapinatore, con estrema difficoltà, è stato bloccato”.  Nel corso di perquisizione personale, i due sono stati trovati in possesso di circa 700 euro in contanti. Nell’edificio, inoltre, sono state trovate le due borse scippate, con all’ gli effetti personali, i documenti di identità e le carte di credito delle due donne toscane.

Immediatamente sono state attivate le delle turiste che sono state rintracciate mentre si stavano recando a sporgere denuncia. D’Alessandro  e Questorino, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso la casa circondariale di piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.