#Catania. Cgil e Uil: “Non cali il sipario sui teatri Bellini e Stabile”

Il teatro Bellini di Catania
Il teatro Bellini di Catania

“Perché non cali definitivamente il sipario su due istituzioni culturali, i teatri Bellini e Stabile di Catania ormai soffocati da tagli e ritardi nei finanziamenti pubblici, Cgil e Uil vogliono confrontarsi sul piano delle proposte concrete con amministrazioni locali e Regione Sicilia”.

Lo hanno dichiarato i segretari generali di Cgil e Uil di Catania Giacomo Rota e Fortunato Parisi, che hanno

incontrato la stampa insieme con i segretari confederali Giovanni Pistorio e Salvo Bonaventura e con il segretario provinciale UilCom Giovanni Nicotra.

All’incontro hanno preso parte anche numerosi lavoratori in rappresentanza degli oltre 400 dipendenti dei due enti teatrali.

“Al Comune di Catania in particolar modo – hanno aggiunto i due sindacalisti – chiediamo di seguire l’esempio di altre città d’Italia destinando parte dei proventi della di soggiorno al sostegno del Bellini e dello Stabile, che per affermazione degli stessi operatori alberghieri costituiscono importantissimi elementi di traino per il settore turistico catanese e siciliano”.


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.