Calcio in Sicilia. Poche gioie per le squadre dell’Isola

Palermo Calcio TifosiNel turno prima della sosta natalizia delusioni per il calcio in Sicilia. I rosanero giocano a Bergamo contro un’Atalanta in cerca di punti pesanti.

In serie B i granata affrontano i canarini nel match che potrebbe rilanciare le ambizioni di entrambe le squadre. L’ altra compagine siciliana che milita nel campionato cadetto, il Catania, attende sul proprio campo il Brescia.

In Lega Pro il Messina, va sul terreno della capolista Salernitana. In D l’Akragas vuole regalare un Natale da capolista ai propri tifosi contro il Marcianise.

PALERMO Iachini dovrà rimproverare qualcosa ai suoi alla ripresa degli allenamenti per la ripresa del campionato infatti non si può dilapidare un doppio vantaggio. Ottimo il primo tempo dei rosanero impreziosito dalle perle dei gol di Vasquez. Sul risultato di 1-3 il però crolla e i bergamaschi ne approfittano per impattare il risultato sul 3-3 con i gol di Denis Moralez e ancora Denis. All’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo Atalanta- termina 3-3.

CATANIA Al Massimino di Catania in scena un incontro pericoloso per la classifica. Entrambe le squadre stanno al momento lottando per togliersi dalle sabbie mobili della graduatoria. Partono subito bene i padroni di casa tanto che dopo il 6′ si trovano già in vantaggio grazie

al gol di Cani abile a colpire sul primo palo dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Ma il Catania di quest’anno non brilla certo per l’attenzione durante la gara e così Corvia si trova libero di segnare da dentro l’area di rigore per il pareggio momentaneo delle rondinelle. Il primo tempo si conclude con un paio d’occasioni per parte sprecate da Calaiò e Caracciolo.

Nella ripresa i padroni di casa partono forte e dopo un quarto d’ora passano in vantaggio dopo un’azione corale finalizzata al meglio da Calaiò. A questo punto il Brescia scompare dal campo e i padroni di casa cominciano a produrre occasioni da gol in serie, ma non riuscendo a chiudere il conto. La regola del calcio non sbaglia mai e a pochi minuti dal 90′ l’arbitro concede un calcio di rigore per fallo di Sauro su Benali, Caracciolo ringrazia e mette in porta il pallone del 2-2. Al Massimino Catania-Brescia termina 2-2.

TRAPANI I granata non riescono a portare a casa l’intera posta in palio nonostante il vantaggio maturato nella prima frazione di gara grazie al gol di Filippo Falco al 18′. I padroni di casa disputano un ottimo secondo tempo e ribaltano il punteggio con i gol di Nardini e Ferrari a due minuti dal termine. Al Braglia Modena – Trapani termina 2-1.

MESSINA Un Messina spuntato cede il passo Leggi la Cronaca qui.

AKRAGAS Vince ancora la compagine agrigentina in trasferta contro il Marcianise. Decisivi i gol di Arena e del solito Meloni. Marcianise – Akragas termina 0-2.


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.