Basket. Si sblocca l’Orlandina, male le siciliane in A2

Orlandina2Turno finalmente favorevole per l’Orlandina Basket. La squadra di mister Griccioli si è imposta al PalaRadi di Cremona per 78-76, cogliendo la vittoria negli istanti finali del quarto periodo. Per i siciliani grandissima prova di Archie, con 21 punti totali, 19 dei quali solo nella ripresa.

Nel primo tempo l’Orlandina tiene botta e non fa scappare via Cremona, che a metà del secondo periodo si ritrova in vantaggio di 8 punti (33-25), ma i siciliani hanno la reazione giusta, andando all’intervallo sotto di 5 (41-36).

Nella ripresa si sveglia Archie, che realizza in totale 19 punti, 8/12 dal campo. Il terzo periodo è tutto di marca Orlandina, che si ritrova prima del quarto finale in vantaggio 63-60.

Il quarto periodo è al cardiopalma, Archie segna a suon di triple, ma Cremona non si arrende, e sul 76-77 a dieci secondi dal termine, Burgess ha l’opportunità di mandare i siciliani a +3 con due tiri dalla lunetta, insaccandone però solo uno.

E’ il 76-78 finale, che vale la prima vittoria stagionale in Serie A per l’Orlandina Basket, lasciando lo zero in classifica a Pesaro e Caserta. Prossimo turno domenica alle 18.15 in casa contro Avellino, match tutt’altro che proibitivo.

Serie

Turno negativo per le compagini siciliane di A2.

Trapani, e Barcellona sono state sconfitte rispettivamente da Trieste, Veroli e Napoli.

E’ andata male alla Pallacanestro Trapani, sconfitta in casa per 73-83 dalla Pallacanestro Trieste, andando a conquistare la prima vittoria esterna della stagione. Già nel primo tempo si è capito l’andazzo del match, con Trieste avanti +12 all’intervallo (27-39) e addirittura +19 nel terzo periodo. Trapani ha provato il tutto per tutto nell’ultimo quarto, ma senza concretizzare. Per i granata è la quarta sconfitta stagionale.

Risultato simile per la Fortitudo Agrigento. La squadra di Ciani esce sconfitta dal Palasport di Frosinone 86-74, con il coach che non nasconde le difficoltà dei suoi: L’approccio non è stato buono, parzialmente giustificabile da una settimana piena di infortuni -commenta. Non possiamo permetterci di far scendere in questo modo il livello delle nostre prestazioni”.

Dulcis in fundo, arriviamo alla prestazione di Barcellona, uscita sconfitta da Napoli 81-69. Sotto all’intervallo 45-37, i giallorossi tentano un timido riavvicinamento nel secondo tempo, ma Napoli è più concreta e allunga. Barcellona sicuramente in crescita rispetto alle ultime uscite, però è ancora troppo poco. Si torna a casa con la quarta sconfitta stagionale.

occupa la quinta piazza a -4 dalla capolista Verona, ancora imbattuta dopo sei giornate e a punteggio pieno (12). Barcellona e Trapani devono guardarsi alle spalle, con soli 4 punti in cascina e le ultime, Forlì e Jesi, a soli 2 punti di svantaggio.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.