#Barcellona. Al Teatro Mandanici il balletto “La bella addormentata”

La bella addormentataIn scena il 10 aprile al Teatro Mandanici il balletto La bella addormentata, reso celebre dalle musiche di i Pëtr Il’ič Tchaikovsky e dalle coreografie di Marius Petipa. A dare vita alle vicende della principessa Aurora il Ballet of Moscow.

Il balletto si apre con la per il battesimo della principessa Aurora. Tra gli invitati però manca la strega Carabosse, non presente nella lista. Per vendicarsi, la maga getta una maledizione sulla piccola: a 16 anni morirà pungendosi con un fuso. La fata dei Lillà però, non avendo ancora fatto il suo regalo, decide di modificare la maledizione: invece di morire Aurora sprofonderà in un lunghissimo ed eterno sonno, che coinvolgerà tutta la corte e che avrà fine solamente grazie al bacio di un giovane principe.

style="text-align: justify;">La maledizione si avvera, nonostante ogni fuso sia stato bandito dal regno. Durante il ballo per il sedicesimo compleanno della principessa  la maga Carabosse, travestita da vecchia mendicante, porge un fuso alla principessa, che incuriosita dall’oggetto mai visto lo tocca e sviene. La fata dei Lillà interviene e trasforma la morte in sonno, con il suo dono. Gli invitati si addormentano e il castello viene avvolto da rovi e circondato da un fitto bosco.

Trascorsi 100 anni in una radura nei pressi del castello ancora avvolto dai rovi, una di nobili è presa in una battuta di caccia. Tra questi è presente anche il principe Désiré, che grazie a una visione riesce ad entrare nel castello e, trovata la principessa, le dà un bacio, spezzando l’incantesimo. Il balletto si conclude con una grande al castello e tra gli invitati partecipano molti dei personaggi delle fiabe di Perrault.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.