A Catania ritorna “Ciak… si Scienza!”, rassegna di pellicole sul mondo della ricerca

Citta della Scienza Catania siciliansCATANIA. Anche quest'anno il suggestivo cortile di Città della Scienza – Unict, in via Simeto 23, si trasforma in un'arena estiva per ospitare la terza edizione di “Ciak…si Scienza!”, gratuita di cinema a tema scientifico promossa dal Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia, in programma dal 27 luglio al 14 settembre.

Le varie proiezioni in cartellone, tutte con inizio alle 21, porteranno gli spettatori in viaggio al confine tra scienza e fantascienza, alimentando la loro fame di conoscenza e curiosità. E in questo percorso, attraverso cosmologia, biologia, robotica, chimica, non saranno soli ma, come sempre, accompagnati dalla moderazione di un esperto che li aiuterà a comprendere cosa e quanto ci sia di reale nelle pellicole proiettate e cosa potrebbe invece diventarlo in un futuro prossimo, riflettendo sulle tematiche scientifiche sottese.

Il primo appuntamento è giovedì 27 luglio (prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite), con la proiezione del film “La Teoria del Tutto” di James Marsh moderato da Alfio Bonanno, primo ricercatore all'INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania. Si tratta di una pellicola biografica sulla vita di Stephen Hawking, celebre fisico, astrofisico e cosmologo, autore di studi e sue teorie sui buchi neri e sull'origine dell'universo, raccontandone la vita e la carriera e soprattutto la difficile convivenza con l'atrofia muscolare, una malattia che lo porterà alla sedia a rotelle e a perdere anche l'uso della voce. L'appuntamento successivo è fissato per il 3 agosto, con il film “Creation”, introdotto da Bianca Lombardo (Unict), gli altri appuntamenti della rassegna sono invece in calendario per il mese di settembre.

«Il connubio tra cinema e divulgazione scientifica è vincente ed è molto apprezzato dal pubblico, come ci hanno dimostrato anche le precedenti due edizioni di Ciak…si Scienza! – osserva Alessia Tricomi, delegata alla Terza Missione al Public Engagement e a Città della Scienza dell'Ateneo e direttore del Csfnsm. Speriamo con questa terza rassegna di poter approfondire, insieme al nostro pubblico, nuove tematiche ma anche di riuscire a catturare l'interesse della fascia compresa tra i 20 e 30 anni di età, che è spesso la più difficile da coinvolgere nelle azioni di divulgazione. Sono sicura che anche quest'anno il cortile di Città della Scienza farà da incantevole palcoscenico alla nostra iniziativa».