Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

6 aprile 10.00 Sala Laudamo, questa sera prova aperta sul romanzo “La terza metà” di Gugliemo Pispisa

Primo appuntamento con il pubblico per i giovani allievi del secondo laboratorio Officina Performativa del Teatro Messina, questa sera alle 21 nella Sala Laudamo. Sarà una prova aperta (quasi uno spettacolo) del lavoro che i ragazzi hanno svolto sul romanzo “La terza metà” dello scrittore messinese Guglielmo Pispisa, a cura di Roberto Bonaventura (che è il coordinatore dell’Officina), con la collaborazione di Marilisa Busà. Gli allievi in scena sono: Amani Abdel Hadi, Martina Consolo, Simone Corso, Vincenza Di Vita, Mario Ferrara, Domenica Foti, Gennaro Illiano, Vittoria Italiano, Gabriella La Fauci, Francesco Natoli, Annamaria Raccuia, Fabrizia Salibra, Chiara Salvo.
“La terza metà”, pubblicato da Marsilio, ha consacrato il successo letterario di Pispisa; è stato definito un “noir fantapolitico” ed è una sorta di “storia dietro la storia”, nel senso che l’autore immagina un infiltrato che si muove all’interno di una serie di avvenimenti che hanno funestato la cronaca politica italiana.
Il Laboratorio proseguirà nella seconda parte con una fase di scrittura che impegnerà cinque allievi, appositamente selezionati, nella elaborazione, con l’ausilio di Tino Caspanello e Dario Tomasello, di altrettanti testi. I lavori saranno poi messi in scena a giugno dagli stessi allievi autori insieme con gli allievi attori, sotto la supervisione dei tutor Tino Caspanello e Francesco Vadalà.

Sala Laudamo
6 aprile, ore 21 – Ingresso libero