Turismo post lockdown, la cooperativa palermitana Terradamare punta sui luoghi della cultura

PALERMO. Terradamare inaugura sabato prossimo la sua riapertura con la Notte alla Torre di San Nicolò, a Ballarò. Durante la lunghissima pausa dovuta al lockdown, la cooperativa turistica palermitana ha lavorato sulle mete più adatte alla ripartenza. Ed ecco che giungono ora e per tutto il mese di luglio visite serali, spettacoli del fuoco, aperitivi e dinner, passeggiate culturali, escursioni naturalistiche, pranzi e degustazioni domenicali all’aperto. I luoghi prescelti: Casa Museo delle Maioliche Stanze al Genio, Villa Palagonia, l’Orto bio naturale Maredolce, Villa Filippina, Palazzo Drago, Palazzo Asmundo, Casa Florio, Chiesa di Santa Chiara e Villa Virginia. Il numero massimo dei visitatori è calcolato per ciascun evento per garantire le distanze, così come indicato dalle normative vigenti. Tramite la pagina www.terradamare.org/eventi è possibile consultare tutti gli appuntamenti.