Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tre punti d’oro per il Messina, i peloritani battono la Nocerina 2-1

Il Messina conquista tre punti d’oro contro la Nocerina, battuta al San Filippo per 2-1 grazie alle reti di Ferrante e Arcidiacono. A nulla è valsa la marcatura di De Feo nella ripresa, con gli ospiti che nella seconda parte di gara hanno fatto di tutto per rovinare la giornata delle poche centinaia di messinesi giunti allo stadio. Come detto, una vittoria fondamentale per il Messina, che approfitta del pareggio della Sancataldese per volare a +4 dalla zona play out quando mancano tre giornate alla fine del campionato, e potenzialmente la salvezza matematica potrebbe arrivare già la prossima settimana.

Foto Antonio Maimone

Dopo l’ennesima settimana di passione e che ha visto l’esonero improvviso del tecnico Biagioni e dei direttori Torma e Manfredi, il Messina di Sciotto (fischiatissimo dal pubblico, ma non poteva aspettarsi altro) accoglie nuovamente mister Infantino e il ds Ferrigno, alla sua terza avventura in riva allo Stretto. Il tecnico, esonerato dopo la prima parte di stagione insufficiente non rivoluziona come giusto che sia il modus operandi della squadra, ma ci sono alcune novità in merito agli uomini scelti anche per sopperire a numerose squalifiche e infortuni: Meo in porta; difesa a quattro con Biondi e Aldrovandi sulle fasce, Ba Mbaye e Ferrante al centro; in mediana la coppia inedita composta da Selvaggio e Pirrone; i trequartisti sono Arcidiacono, Cocimano e Catalano; la punta centrale è l’italo/tedesco Marzullo. La Nocerina, reduce dalla vittoria interna contro il Bari scende in campo con Novelli, Vuolo, Salto Lomba, Pecora, Caso, Festa, Odierna, De Feo, Simonetti, Giorgio, Vatiero.

La partita inizia subito con il vantaggio del Messina: Ferrante lancia in avanti dalla propria trequarti, il pallone è molto lungo e rimbalza davanti al portiere Novelli, che si fa incredibilmente scavalcare dalla traiettoria della sfera che si insacca inesorabilmente alle sue spalle. Una rete assurda e che sarebbe stata ben apprezzata dalla Gialappa’s Band e dai seguaci di Mai Dire Gol, tutto questo quando sono passati appena quattro minuti dal fischio d’inizio. La Nocerina sembra distratta e non riesce a impensierire i peloritani, che al 13′ raddoppiano con Arcidiacono, che servito da un cross basso del solito Catalano non può fare altro che insaccare da pochi passi. Il capitano del Messina si fa male in occasione del gol, ma riesce a proseguire. Il Messina amministra e sfiora il 3-0 al 24′ con Catalano, ma Novelli si fa trovare pronto nella respinta, che non può nulla poco dopo su un tiro di prima intenzione di Marzullo su cross sempre di Catalano, ma la palla si stampa sul palo e finisce fuori. Il Messina dà la sensazione di poter segnare ogni qualvolta ne ha la possibilità, ma il primo tempo termina con il risultato di 2-0 per i peloritani.

Foto Antonio Maimone
Foto Antonio Maimone

La Nocerina esce meglio dagli spogliatoi e al 2′ è Giorgio a provarci da fuori area, ma Meo riesce a bloccare la sfera senza patemi. Il portiere del Messina è impegnato nuovamente 5 minuti più tardi su piazzato di Salto, ma il numero 1 prima respinge e poi fa sua la sfera. La Nocerina prende campo, e all’8′ segna con De Feo, che approfitta di una deviazione della difesa su tiro di Giorgio e da pochi passi trafigge l’incolpevole Meo. Il Messina finalmente reagisce a questo impeto dei campani e al 14′ va vicino al gol con Pirrone, che dalla lunga distanza però non centra la porta. Il Messina vuole chiuderla, ma Arcidiacono e Cocimano non sono precisi, e successivamente non è fortunato Catalano, che al 21′ controlla un cross pervenuto dalla sinistra da Arcidiacono e calcia, un difensore respinge sulla linea di porta e Cocimano, ancora lui, fallisce il tap-in vincente sparando fuori la conclusione. La Nocerina non riesce più a impensierire la difesa peloritana, ma il Messina si mangia un altro gol con Arcidiacono, che imbeccato dal neo entrato Tedesco non controlla bene il pallone e il suo destro viene deviato in corner da Novelli, che fa suo il pallone anche nel successivo colpo di testa di Ferrante sul calcio d’angolo. Il portiere della Nocerina è ancora protagonista al 44′: cross di Catalano e colpo di testa di Cocimano, ma Novelli salva la situazione. L’arbitro concede 6 minuti di recupero, la Nocerina colleziona corner e cerca il pareggio che però non arriva, e il Messina conquista tre punti importantissimi per la corsa salvezza, considerando anche il pareggio interno della Sancataldese contro il Troina.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.