Tragedia stradale a Patti, non ce l’ha fatta l’architetto Giovanni Cipriano

Carabinieri Patti SiciliansLutto nel comprensorio di Patti: l'architetto Giovanni Cipriano, 66 anni, molto noto in tutta la zona, è spirato all'ospedale Barone Romeo di Patti dove era stato ricoverato dopo il tremendo incidente avvenuto in contrada Canapè intorno alle 9 di stamattina. L'uomo era stato sottoposto ad intervento per amputare la gamba , irrimediabilmente danneggiata nello scontro avvenuto tra la sua Yamaha e una lancia Ypsilon che viaggiava in direzione opposta. Dalle prime informazioni pare che l'équipe non abbia fatto in tempo a portare a termine l'operazione, il cuore del professionista non ha retto e si è fermato.

Le sue condizioni erano apparse subito gravi, quando il 118 è intervenuto sul luogo dell'incidente, tanto che i medici di Patti non avevano escluso, al momento dell'arrivo in ospedale, di trasferirlo in un'altra struttura, una volta stabilizzato. Purtroppo per lui non c'è stato molto da fare. Adesso sarà la procura di Patti, guidata dal magistrato Angelo Cavallo, a disporre gli accertamenti necessari a chiarire il caso.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.