Tragedia a Barcellona PG: esplode fabbrica di fuochi d’artificio

MESSINA. Barcellona Pozzo di Gotto a lutto. Intorno alle 16.30 due boati violentissimi hanno terrorizzato la città: a causarli l’incendio divampato nella fabbrica di fuochi d’artificio dei fratelli Costa, situata nella zona tra Cavalieri e Femminamorta. Cinque i morti accertati  ( Venera Mazze,  71 anni, Giovanni Testaverde, 34 anni di Meri, Vito Mazzeo, 23 anni di Barcellona Pozzo di Gotto, Fortunato Porcino 31 anni e un tunisino di 39 anni. I due feriti gravi sono Bartolomeo Costa e Antonino Bagnato. Ancora non è chiaro cosa abbia originato il rogo che poi ha determinato l’esplosione. Sul posto Polizia, Carabinieri, diverse ambulanze del 118 e i del Fuoco. Utili per ricostruire l’esatta dinamica potrebbero risultare le riprese dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona. La procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha aperto inchiesta per omicidio

colposo plurimo, incendio e disastro colposo, al momento contro ignoti.

Aggiornamento delle 19.39  Il video dei del Fuoco

 

 

 


Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.