#Siracusa. A Noto un fine settimana di musica e teatro con Sicilia all’opera

conferenza Sicilia all'Opera

A dal 12 al 14 giugno il Teatro Tina Di Lorenzo ospiterà l’opera lirica, la e il teatro. La manifestazione Sicilia all’Opera è anche altro. Infatti, domenica saranno premiati sette tra imprenditori, artisti, letterati, chef e amministratori siciliani. Uomini e donne di grande passione, e cultura. Il premio  per rendere onore al talento, al genio e all’impegno del popolo siciliano è nato con la collaborazione dell’Amministrazione comunale

“Non può esserci manifestazione a che abbia solo una direzione, da chi organizza verso il pubblico che ne fruisce – ha spiegato il sindaco Corrado Bonfanti. Tutti i nostri eventi si caratterizzano per un’identità condivisa con la cittadinanza e il territorio, che hanno la duplice valenza di spettacolo e formazione di un’identità culturale comune. E Sicilia all’Opera ha fatto di questa nostra intenzione il vero focus dei tre giorni ricchi di eventi che si svolgeranno a Noto dal 12 al 14 giugno”.

Venerdì alle 18 e 30 sarà la volta del soprano Silvana Froli. Mentre Cavalleria Rusticana e i Vespri saranno proiettati venerdì e sabato sempre alle 21. Francesco Cafiso e la ballerina Gloria Patanè si esibiranno domenica alle 17 e 30. 

Sulla scalinata della Cattedrale alle 18 e 30 e per le vie di Noto si snoderà un happening artistico. Una serie di piccoli atti di resistenza, in cui la comunità degli artisti del sud est è stata coinvolta.

“Un tempo i teatri erano laboratori culturali dell’intero paese, poi il distacco tra vita reale e cultura li ha costretti a un’idea di élite non condivisa – spiega il direttore artistico Francesca

Nesler. Noi abbiamo preso spunto dalla lirica, arte completa perché riassume in sé narrativa, musica, recitazione, regia, canto, interpretando liricamente l’intera manifestazione”.

“Crediamo che la bellezza – ha detto il vicesindaco Cettina Raudino – debba attecchire e portare frutto nel territorio in cui risiede, altrimenti vale a ben poco. Sicilia all’Opera rappresenta una delle manifestazioni che si inserisce in un percorso condiviso con la comunità netina e territoriale, che rappresenta la vera sfida di un amministratore”.

 

Francesco Cafiso_NotoNella categoria imprenditoria ritireranno il riconoscimento le catanesi di Orange Fiber, start up innovativa che dagli scarti della lavorazione delle arance crea dei tessuti e Andrea Spatola e Giulia Zuppardo, che con Ciatu hanno creato una linea di prodotti di bellezza e per il corpo connotati dall’utilizzo di materie prime siciliane.

Mario Cicero, ex sindaco di Castelbuono, sarà premiato perché “si è distinto nella capacità di interpretare la fruizione dei beni culturali con efficacia e coinvolgimento delle comunità territoriali e turistiche”.

Non potevano mancare i premi legati alla cucina che saranno consegnati a   Corrado Assenza, ambasciatore dei sapori di Sicilia in tutto il mondo, e  ad Accursio Craparo, giovane chef che nei suoi piatti valorizza la tradizione attraverso l’innovazione.

Per la categoria cultura e culture i premi andranno a Gaetano Basile, giornalista e scrittore palermitano che interpreta da anni la sicilianità con le sue opere e a Carlo Gilisto, pediatra siracusano che organizza le Feste archimedee.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Tutte le informazioni sulla pagina Facebook dell’evento , Sicilia all’Opera o alla mail siciliallopera@gmail.com.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *