Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Punti nascita, la Regione propone un progetto per le isole minori

“Stiamo lavorando, d’intesa con il Ministero della Salute, a un progetto obiettivo che consenta di delineare un modello specifico di assistenza al parto per le isole minori nell’ambito del decreto di riconversione dei punti nascita.

Il Ministro Fazio ha apprezzato il decreto sulla riconversione dei punti nascita, riconoscendo che la Sicilia e’ stata la prima regione a produrre il decreto sulla base delle indicazioni ministeriali e ha comunque condiviso l’esigenza di venire incontro alle comunita’ isolane. La Sicilia predisporra’ un protocollo – valido per tutte le isole minori italiane – che permetta la massima garanzia nell’assistenza al parto delle donne residenti nelle isole”.

Lo ha detto l’assessore regionale per la Salute Massimo Russo dopo l’incontro di oggi a Roma al quale, oltre ai rappresentanti del Ministero della Salute, hanno partecipato i due rappresentanti del tavolo tecnico regionale Ettore e D’Anna, il direttore generale dell’Asp di Trapani, De Nicola, il direttore sanitario dell’Asp di Messina Conti e i sindaci di Lipari e Pantelleria, Bruno e Di Marzo.

“I punti nascita di Lipari e Pantelleria saranno riconvertiti entro il triennio, ma c’e’ la massima disponibilita’ a coniugare le esigenze

di sicurezza delle madri e degli operatori sanitari con le specificita’ delle comunita’ isolane – ha aggiunto Russo -.

Grazie ad appositi progetti finanziati attraverso risorse vincolate del Fondo Sanitario Nazionale (Obiettivi di Piano e Progetto Isole Minori) elaboreremo un modello che preveda di intensificare l’attivita’ ambulatoriale e consultoriale nelle strutture dell’isola, la possibilita’ di espletare in emergenza parti fisiologici non procrastinabili e, gia’ da subito, il potenziamento del servizio di trasporto materno assistito che colleghera’ l’isola all’ospedale di riferimento, in base al livello di assistenza richiesto. E, per limitare i disagi delle popolazioni, sara’ pure previsto un contributo per garantire rimborsi spese ai familiari delle partorienti e dunque evitare onerosi sacrifici economici: rimborsi che saranno estesi alle partorienti di tutte le isole minori e non soltanto a quelle di Lipari e Pantelleria”.

“Ancora una volta – ha concluso Russo – la Sicilia si dimostra interlocutore credibile e non posso che apprezzare la disponibilita’ del ministro Fazio. Sono sicuro che, nei tre anni di tempo in cui prendera’ corpo la riconversione dei punti nascita di Lipari e Pantelleria, una adeguata informazione servira’ alle popolazioni interessate per comprendere le ragioni di sicurezza che hanno ispirato il decreto”.