PNRR, il sindaco Basile va a lezione dal collega Sala

Federico Basile sicilians
Federico Basile

MESSINA. Un annuncio buttato là dal sindaco di Milano Beppe Sala durante la trasmissione Mezz'ora in +. Mentre parla del e ribadisce quanto affermato rispetto alla frase “Se ci sono fondi inutilizzati dateli a Milano, che noi li utilizziamo per le scuole, l'edilizia popolare e gli autobus. Se ci danno fondi li spendiamo”. Incalzato dalla conduttrice Lucia Annunziata rispetto alle polemiche con i sindaci del Meridione e il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, Sala sottolinea: “Non voglio togliere fondi a nessuno, ma se sono inutilizzati li buttiamo via? Noi abbiamo i cassetti pieni di progetti”. Poi la bomba, almeno per i telespettatori messinesi. “In settimana riceverò il sindaco di Messina Federico Basile, un sindaco nuovo, che mi ha detto: mi dai una mano a capire come posso gestire gli investimenti?”.

Vista la notizia, abbiamo controllato tra i comunicati dell'ufficio stampa, ma non abbiamo trovato nulla rispetto a un viaggio milanese di Basile. Idem nella pagina ufficiale del primo cittadino, nonostante i diversi post di oggi. Magari ci sarà sfuggito, chissà. Resta il fatto, che suona strano con la pletora di esperti e dirigenti a disposizione e nonostante la presenza del neo direttore generale Salvo Puccio, al quale a gennaio scorso sono state trasferite molte delle competenze dell'ex assessore Carlotta Previti e che ha seguito personalmente la gestione delle schede del PN PLUS 21-27 (buona parte delle quali bocciate o respinte al mittente per modifiche o correzioni), che Basile abbia scelto di rivolgersi proprio al collega Sala, nonostante quest'ultimo abbia sostanzialmente dato dell'incapace a tutti i sindaci del Sud, quindi compreso lui.

Adesso l'attesa è duplice: vedere cosa verrà fuori per Messina dal confronto meneghino e, soprattutto, quale sarà la reazione di Cateno che, per quanto impegnato nelle amministrative di Taormina, forse un po' di tempo vorrà dedicarlo alla scelta del suo pupillo. Anche perché a gennaio scorso Sala ha smentito seccamente Letizia Moratti, alla quale da un po' di mesi De Luca si è avvicinato al punto da partecipare agli Stati Generali sull'autonomia da lei convocati a San Patrignano, quando quest'ultima ha dichiarato che alle regionali lombarde avrebbe votato lei alla presidenza. In buona sostanza Basile ha chiesto aiuto a Sala, che è nemico di un'amica di De Luca. E tutto questo rende l'attesa ancora più interessante.

 

 

 

mm

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.