Palermo, falsi vaccini e casa di cura lager di Castelbuono: sospesi tre infermieri

PALERMO. Il direttivo dell’Ordine degli Infermieri di Palermo ha sospeso l’infermiera coinvolta nell’inchiesta giudiziaria sulle false vaccinazioni all’Hub della Fiera del Mediterraneo e i due infermieri coinvolti nell’inchiesta giudiziaria sui maltrattamenti e le torture inflitte nella casa di cura  di Castelbuono. “Abbiamo seguito la tempistica e l’iter previsti per legge – commenta il presidente Nino Amato – intervenendo con fermezza e senza tentennamenti per sanzionare infermieri che sono al centro di due vicende verso cui esprimiamo totale sdegno e condanna”. Amato rimarca come “questi fatti gravissimi ledano l’immagine di migliaia di professionisti seri che con senso del dovere ed abnegazione svolgono ogni giorno il loro compito. Noi giuriamo di difendere e garantire la salute altrui e siamo fieri di farlo, questa è la nostra missione. Siamo e saremo sempre inflessibili verso chi tradisce il nostro giuramento e viene meno al proprio dovere etico, morale e professionale”. infermieri sicilians

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.