Omicidio Carmelo Rizzo, arriva la sentenza della Cassazione

Corte di Cassazione wikipediaNel processo scaturito dall'operazione antimafia denominata “Caino” – per l'uccisione dell'autotrasportatore di Barcellona, Carmelo Martino Rizzo, assassinato a 27 anni, per della “famiglia mafiosa dei barcellonesi” – i giudici della Corte di Cassazione hanno annullato senza rinvio la condanna,  limitatamente al capo B (porto d'arma da fuoco), per Basilio Condipodero perché estinto per prescrizione. I giudici hanno annullato, limitatamente al punto, le attenuanti generiche e rinviato per un nuovo giudizio alla Corte di Assise di per Condipodero, che dovrà quindi rideterminare la pena originariamente inflitta. I giudici hanno rigettato nel resto i ricorsi dello stesso Condipodero e dell'altro imputato Sem Di Salvo. Condanna entrambi a rifondare i danni alla vedova, figlio, fratelli, madre e padre del defunto, oltre alle spese di giudizio. Quali avvocati di parti civili sono stati impegnati nel procedimento Filippo Barbera, Gaetano Pino, Santo Vincenzo Trovato, mentre per gli imputati Dario Vannetiello, Tino Celi, Giuseppe , Tommaso Calderone e Diego Lanza.