#Meteo in Sicilia. Da oggi torna l’inverno, ma solo fino a giovedì

Meteo neveCome annunciato da giorni, non è stata una gran Pasquetta nella maggior parte della Sicilia, in particolar modo per chi vive sul versante tirrenico, dove ci sono stati acquazzoni irregolari e vento di maestrale alquanto fresco.

Brutta giornata anche per chi ha scelto di consumare un picnic in montagna per via del clima più invernale che primaverile. Molto meglio nel basso versante ionico messinese, catanese e siracusano, dove insisteva solo aria fresca, ma con molti più tratti assolati.

Purtroppo le cose non andranno meglio oggi e domani per via di un impulso alquanto freddo d’estrazione ex artica continentalizzata, che dai si tufferà nell’Adriatico per raggiungere la Sicilia e lo Ionio.

Forti di tramontana e grecale contraddistingueranno questi due giorni, con raffiche comprese tra 40 e 60 km/h nei versanti esposti, che renderanno il mar Tirreno molto mosso con probabili difficoltà nei collegamenti e mareggiate di moderata intensità, così come lo Ionio al largo.

Nubi irregolari e qualche fenomeno tra Messina e Palermo, lungo la costa tirrenica nel settore

centro-occidentale, soprattutto nel momento clou dell’ingresso in quota dell’aria fredda. Ma a essere penalizzati da questa recrudescenza invernale saranno certamente i Comuni montani nebroidei, che vedranno addirittura coreografiche fioccate oltre i 900 metri di quota così come sull’Etna, dove la tanta neve ancora presente ghiaccerà.

Qualche centimetro di neve fresca anche a Piano Battaglia e sulle Madonie alle medesime quote. Altrove vaste zone soleggiate, ma tanto fresco fuori stagione, soprattutto in presenza di vento e al calar del sole. Ci attendiamo temperature in riva al mare comprese tra i 7 e i 9 C° e i 13 e i 16 °C in base alle aree di riferimento, mentre in alta collina i valori saranno sotto la soglia dei 10°C.

mappa_gfs_freddoSi consiglia di proteggere germogli e infiorescenze in questi due giorni per evitare ustioni sgradevoli per temperature pungenti, così come animali domestici o specie da poco uscite dal letargo. A corredo la mappa GFS, dove con il colore verde si identifica la massa d’aria fredda in arrivo dai Balcani.

I siciliani dovranno ancora pazientare, ma questa volta l’ottimismo sarà ripagato perché da giovedì 9 aprile l’alta pressione delle Azzorre avanzerà da ovest, apportando stabilità e temperature sempre più gradevoli. I modelli matematici sembrano tutti concordi nel prevedere un futuro contraddistinto da stabilità e mitezza, quindi piena primavera.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.