Messina, riduzione TARI per famiglie bisognose: Gioveni (FdI) attacca amministrazione

messinaservizi rifiuti siciliansMESSINA Verificare se permangano ancora le condizioni per consentire alle famiglie bisognose di ottenere il bonus per lo sconto relativo alla tassa sui rifiuti del 2022, se l’amministrazione Basile prevede nel Bilancio di Previsione 2023 le risorse da destinare alle famiglie a basso attraverso per le riduzioni ed esenzioni della TARI o se si siano già individuate nuove forme di agevolazione per contrastare la stangata del prossimo tributo. A chiederlo alla Giunta di Palazzo è Libero Gioveni, capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia.

In una nota inviata stamane al sindaco

Federico Basile e agli assessori alle Politiche sociali Alessandra Calafiore e ai Tributi Roberto Cicala, l’esponente dell’opposizione sottolinea che “alla luce delle ultime preoccupanti notizie relative all’aumento vertiginoso della prossima TARI e considerata la mancata risposta a marzo scorso rispetto alla proposta del bonus 2022, intende richiamare l’attenzione sulla necessità, oggi più che mai, di andare incontro alle famiglie messinesi in difficoltà, trovando soluzioni economiche che possano mitigare per tanti contribuenti il salasso della tassa sui rifiuti, anche quella corrente, il cui saldo scadrà alla fine di gennaio”.

Poi Gioveni si toglie un sassolino dalla scarpa e ricorda l’impegno mai mantenuto, ribadito sia sulla stampa che in Consiglio comunale, dell’ex assessore e oggi senatrice Dafne Musolino, relativo allo stanziamento di 500.000 euro da destinare alla copertura delle mancate entrate derivanti dalle istanze degli aventi diritto alle esenzioni e riduzioni.


Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.