Messina, la Lega Consumatori a fianco dei precari storici della scuola

Galllo brancatelli sicilians
Gallo, Brancatelli

MESSINA. La Lega Consumatori si schiera a fianco dei precari storici della scuola, in particolare dei docenti triennalisti, ossia i docenti con servizio di almeno tre anni scolastici, che rischiano concretamente di rimanere disoccupati sin dal prossimo mese di Settembre 2024.

Il ministero dell'Istruzione e del Merito ha attivato i percorsi abilitanti soltanto per chi ha già un'abilitazione o è specializzato sul sostegno, escludendo di fatto un'intera categoria di insegnanti, i docenti triennalisti appunto e disponendo – con macroscopica disparità di trattamento – che solo per questi ultimi sia previsto il numero chiuso e la selezione per titoli.

Nelle more sono state riaperte le GPS (ordinanza Ministeriale n. 88 del 16 2024), ovvero l'aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze, che ha validità due anni e prevede due fasce, la prima per i docenti con abilitazione su materia, la seconda per docenti non abilitati.

Le conseguenze sono gravissime: chi ha avuto da parte del ministero la possibilità di accedere ai percorsi abilitanti si iscriverà in prima fascia. Chi non l'ha avuta, quindi tutti i docenti triennalisti, tantissimi a Messina e provincia e circa 250.000 in tutta Italia, sarà obbligato a rimanere in seconda fascia, sarà scavalcato in massa da migliaia di colleghi e rimarrà senza lavoro.

La Lega Consumatori di Messina, attraverso le proprie strutture e con l'ausilio di numerosi esperti in materia, fornisce un aiuto concreto a tutti i docenti che si trovano in queste condizioni e che potranno contattare l'ente scrivendo alla mail istituzionale (legaconsumatorimessina@gmail.com) per l'avvio di azioni legali singole o collettive a loro tutela.

Anni di sacrifici svaniti così, a causa di scelte incomprensibili, messe in atto dal ministero della Pubblica Istruzione a danno di una vastissima categoria di insegnanti, che determinano una grave disparità di trattamento tra lavoratori, con conseguenze irreparabili”, commentano il consigliere nazionale della Lega Consumatori Antonio Gallo e l'avvocato Antonino Brancatelli, responsabile provinciale della Lega Consumatori Messina.