Messina, controllo del territorio: 4 arresti e 7 denunce

Messina notte carabinieri controlli siciliansMESSINA. Nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, svolto nella giornata di ieri su Messina e Villafranca Tirrena, i Carabinieri della Compagnia Messina Centro, supportati dagli equipaggi del locale Nucleo Radiomobile, hanno intensificato la vigilanza lungo le principali arterie stradali e nei punti ritenuti di maggiore sensibilità sotto il profilo della pubblica sicurezza, predisponendo mirati controlli finalizzati a contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in genere.

Nel corso dei servizi, i Carabinieri delle Stazioni di Messina Giostra e Villafranca Tirrena hanno arrestato 4 persone in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione disposti dall’Autorità Giudiziaria peloritana nei confronti di un 44enne cittadino srilankese ed un 39enne cittadino montenegrino, entrambi residenti a Messina, condotti nella Casa Circondariale di Messina Gazzi, di un 54enne del rione Giostra e di un 56enne di Villafranca Tirrena, posti agli

arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

Nel corso dell’attività di controllo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni impiegate nel servizio hanno segnalato alla Procura della Repubblica di Messina un 40enne messinese per rifiuto di sottoporsi all’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti e due messinesi di 31 e 45 anni per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, perché dagli impianti stereo installati sulle proprie auto diffondevano musica ad alto volume disturbando la quiete pubblica.;

Sul fronte dell’antidroga, i dell’Arma hanno accertato violazioni alla normativa in materia di sostanze stupefacenti, con conseguenti sanzioni amministrative elevate nei confronti di 4 persone, trovate complessivamente in possesso di 20 grammi di sostanza stupefacente di marijuana per uso personale. Gli stessi, perlopiù giovani tra i 17 e i 30 anni, sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. Infine, i medesimi servizi hanno consentito di controllare oltre 100 auto, con la contestazione di 20 contravvenzioni al Codice della Strada.